fbpx

Mezzofondo e velocità: ai campionati NCAA si vola

16 Giugno, 2015

I Campionati universitari statunitensi NCAA hanno regalato numerosi risultati sensazionali.
Il mezzofondo ha proposto all’attenzione l’ottocentista Revyn Rogers che a 19 anni ha migliorato di 2 secondi il record personale facendo segnare un ottimo 1’59”71, secondo tempo di sempre juniores a livello statunitense. Ottimi anche i 3000 siepi dove Collen Quigley ha fermato il cronometro in 9’29”32. Lo studente dell’Oregon Edward Cheserek ha vinto l’ottavo titolo NCAA della carriera aggiudicandosi i 5000 e i 10000 metri in 13’48”67 e in 28’58”52.

I risultati più incredibili sono arrivati dallo sprint dove il ventenne canadese André De Grasse ha centrato la doppietta vincendo i 100 metri in 9”75 con vento a favore di +2.7 m/s e i 200 metri in un fantastico 19”58 m/s con vento di +2.4 m/s, uno dei migliori tempi mai realizzati in ogni condizioni di vento. Il primatista mondiale juniores dei 100 metri Trayvon Bromell si è piazzato secondo in 9”88 dopo che in semifinale aveva stampato 9”90 con vento regolare.

Nella velocità femminile brilla l’italo-statunitense Jenna Prandini: ha vinto i 100 metri in 10”96 con vento a favore di 3.1 m/s, si è piazzata seconda nei 200 in 22”21 a tre centesimi dalla vincitrice Dezerea Bryan e nel lungo con 6.80 m.

Altri grandi risultati sono arrivati da Shamier Little, autrice della migliore prestazione mondiale dell’anno sui 400 ostacoli con 53”74, da Kendra Harrison, prima nei 100 ostacoli in 12”59 davanti a Cindy Ofili (12”60) e Dior Hall, approdata al record del mondo juniores con 12”74, da Omar McLeod nei 110 ostacoli (13”01 ventosi) da Marquis Dendy, autore della doppietta lungo-triplo con 8.43 e 17.71 ventosi e dalla figlia d’arte Demi Payne, che ha superato 4.70 nell’asta.