fbpx

Marzo, siamo al top? Scopriamolo con Rondelli

Novembre, dicembre e gennaio sono stati dedicati alla costruzione muscolare e organica. A febbraio abbiamo affrontato i primi test agonistici. Vediamo adesso cosa ci si prospetta per marzo, con una preparazione che in parte ricalca il mese precedente, a livello di qualità, quantità e impegni agonistici.

Su Correre di marzo Giorgio Rondelli ci prende per mano e ci propone le tabelle (come di consueto programmi distinti per gli atleti elite e per amatori e giovani) che ci accompagneranno attraverso questo inizio di primavera.

Vengono inseriti una nuova serie di esercizi di coordinazione e reattività e sul versante della potenza aerobica si privilegia il progressivo, un tipo di seduta più malleabile, che può essere gestito sia come lunghezza sia come velocità. La parola d’ordine, in questo periodo, è velocizzare.

Il mese di marzo è significativo per avere una conferma, in chiave agonistica, del lavoro svolto durante la fase invernale. Ci serve inoltre per schiarirci le idee sulla programmazione di aprile. Per questo motivo, rispetto al mese precedente lo schema di allenamento è ancora più finalizzato all’attività agonistica.

Articoli correlati

Preparare una gara di 10 km in 4 settimane

Un periodo decisamente corto per effettuare un pieno ciclo di preparazione (costruzione, potenziamento, finalizzazione), ma utile, appunto, a chi ha la necessità di non disperdere quanto fatto fino a ora. Si tratta di sfruttare, richiamandolo, il lavoro svolto in precedenza e utilizzarlo per preparare una gara di 10 km in quattro settimane. Qui proponiamo la […]

5 consigli per correre in estate

Correre in estate: cosa portare con sé e cosa lasciare a casa perché il periodo e il luogo della vacanza diventino “mezzi” per scoprire e apprezzare un nuovo modo di correre, uscendo dalla routine e dando ascolto soltanto alle nostre sensazioni Finalmente sono arrivate le meritate vacanze, quel tanto atteso momento in cui possiamo staccare […]

Progressivo, istruzioni per l’uso 

  Per i neo-runner stanchi dei soliti ritmi lenti, ecco qui descritta una seduta stimolante, fonte di miglioramento sotto diversi punti di vista; un utile “ripasso”, invece, anche per i runner evoluti, che a volte, per colpa dell’abitudine e della fretta, incorrono in errori che limitano i benefici di questo tipo di lavoro  È tempo […]

Eppure a volte basta un sorriso

31 Gennaio, 2019

«Devo travasare tutte le mie piante e pure quelle del vicino, non faccio a tempo a uscire oggi.» «Vedi che nuvole? Finisce che mi becco un acquazzone, meglio rimandare.» Oppure: «Troppa afa adesso, non è certo il momento giusto per ripetute e allunghi». «Questo dolorino al ginocchio? E la schiena che fa cilecca? No no, […]