fbpx

Marta Zenoni firma un altro record

17 Gennaio, 2016

Inizia con il botto la stagione della sedicenne bergamasca Marta Zenoni, che al debutto ha firmato il primato italiano allieve dei 1500 metri indoor in 4’16”02 con una gara in solitaria in occasione di una riunione al Palazzetto dello Sport di Padova.

Si può dire che la stagione 2016 è iniziata come era finita la precedente quando la giovane allieva del tecnico messinese ma bergamasco di adozione Rosario “Saro” Naso aveva riscritto l’albo dei record italiani giovanili degli 800 e dei 1000 indoor e degli 800 e dei 3000 metri outdoor prima di vincere la medaglia di bronzo ai Mondiali allievi di Cali sugli 800 metri e il titolo italiano assoluto all’aperto ai Campionati Italiani all’aperto a Torino sul doppio giro di pista.

Per la cronaca la portacolori dell’Atletica Bergamo Creberg è transitata in 1’40”7 ai 600 metri, in 2’15”7 agli 800 metri e in 3’24”7 ai 1200 metri. Zenoni, sorella minore dell’altra brava mezzofondista Federica, ha migliorato di quasi tre secondi il suo precedente record under realizzato lo scorso anno in occasione sulla pista patavina il 21 febbraio 2015 in occasione degli Assoluti Indoor di Padova. Marta, che compirà 17 anni il prossimo 9 marzo, ha fatto addirittura meglio rispetto al primato italiano juniores della distanza realizzato dall’altro grande talento dell’atletica italiana Federica Del Buono che nel 2013 corse in 4’21”91.

Con questa prestazione Zenoni si colloca al decimo posto delle liste italiane all-time indoor guidate dalla campionessa olimpica di Los Angeles 1984 Gabriella Dorio. All’aperto ha corso più velocemente soltanto una volta in occasione del 4’14”50 realizzato ai Campionati Italiani allievi outdoor all’Arena di Milano, che le valse la seconda migliore prestazione italiana all-time alle spalle di Gabriella Dorio.

La sedicenne Zaynab Dosso non smette di stupire e migliora di 23 centesimi di secondo il record personale sui 200 metri con 24”65. Sempre sulla pista di Padova la marciatrice Valentina Trapletti si è aggiudicata i 3000 metri in 13’06”03, suo terzo miglior tempo di sempre.

Bergamo: record italiano allievi di Andrea Motta a 2.14

La riunione indoor di Bergamo ha regalato il record italiano indoor allievi del salto in alto di Andrea Motta (classe 1999) che ha superato l’asticella a 2.14m, misura che eguaglia il primato nazionale di categoria del campione del mondo under 18 di Cali 2015 Stefano Sottile.
Motta ha battuto proprio Sottile alla stessa misura ma con un numero minore di errori.

Hooper debutta negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti ha debuttato la semifinalista mondiale dei 200 metri Gloria Hooper, che sulla pista di Birmingham in Alabama ha corso due volte i 60 metri in 7”49 in batteria e in finale in 7”50 chiudendo al secondo posto alle spalle della nigeriana Gloria Asumnu, che ha corso in 7”47 e 7”44. Il giorno successivo Hooper (allenata da Loren Seagrave a Bradenton in Florida) ha vinto la batteria in 7”46 prima di piazzarsi terza in finale con lo stesso tempo alle spalle della campionessa mondiale under 18 di Cali 2015 Candace Hill, vincitrice in 7”32.

La ventitreenne veronese ha corso un’ora dopo anche i 200 metri in 23”97 piazzandosi al secondo posto a due centesimi di secondo dalla giamaicana Patricia Hall.

Shawn Barber vola a 6 metri a Reno

Sempre negli Stati Uniti è arrivato il grande acuto internazionale del giovane campione del mondo del salto con l’asta Shawn Barber, che è diventato il nono atleta della storia a livello indoor a superare i 6 metri (al primo tentativo) in occasione del meeting di Reno in Nevada. Barber ha un personale di 5.93 all’aperto realizzato a Londra, mentre a livello indoor aveva superato 5.92 in occasione della gara di asta disputata alla stazione ferroviaria di Zurigo lo scorso Settembre. Nella gara femminile la campionessa NCAA Sandi Morris ha vinto con la stessa misura di 4.71 sulla greca Ekaterini Stefanidi e sulla statunitense Mary Saxer. Sempre nell’ambito del salto con l’asta la campionessa olimpica Jenn Suhr ha superato a Kent la quota di 4.91 al terzo tentativo prima di mancare di poco l’assalto al record del mondo di 5.03m.

Articoli correlati

Dawit Seyaum batte il primato del mondo dei 5 km su strada

08 Novembre, 2021

Grande risultato dell’etiope nell’Urban Trail di Lilla (Francia): nuovo record del mondo in 14’41”. In campo maschile vince il giovane etiope Berihu Aregawi L’etiope Dawit Seyaum ha battuto di due secondi il primato del mondo dei 5 km su strada fermando il cronometro in 14’41” in una gara mista in occasione della Urban Trail di […]

Copenhagen Half Marathon, Gemechu batte il record del percorso

25 Settembre, 2021

L’etiope Teshay Gemechu ha stabilito il primato del percorso correndo in 1h05’08” nella mezza maratona di Copenaghen (World Athletics Elite Label Road Race). Il precedente primato della manifestazione era stato stabilito dalla campionessa olimpica dei 5000 e dei 10000 metri Sifan Hassan con 1h05’15” nel 2018.  Gemechu ha migliorato di 52 secondi il precedente record […]

Agnes Tirop e Senbere Tiferi: che record!

13 Settembre, 2021

Agnes Tirop del Kenya e l’etiope Senbere Teferi, hanno stabilito nuovi record mondiali di sole donne rispettivamente nelle gare di 10 km e 5 km all’Adidas Adizero Road to Records La keniana Agnes Tirop ha migliorato di 28 secondi il primato del mondo dei 10 km su strada correndo in 30’01” nell’evento Adizero Road to […]

Marcell Jacobs, record italiano!

13 Maggio, 2021

Marcell Jacobs è il nuovo primatista italiano dei 100 metri con il tempo di 9″95. “Dopo le indoor e la frazione corsa ai Mondiali di staffette, sapevo di essere in forma. Ero un po’ teso ai blocchi, perché ero il primo ad avere grandi aspettative“. Marcell Jacobs è entrato nella storia dell’atletica italiana firmando uno […]