fbpx

Luca Manfredi Negri: dislivello da record

Maurizio Torri

Record mondiale di dislivello positivo in 24 ore stabilito da Luca Manfredi Negri: 17.000 m di dislivello positivo.

L’ultratrailer di Oliveto Lario è partito alle ore 10 di sabato 13 giugno da Piazza Palabione (1.200 m slm) e compiuto la sua impresa lungo la pista C del Palabione: 2,1 km con dislivello di 500 m esatto, sino alla malga Palabione (1.700 m slm).

La prestazione di Luca Manfredi Negri riscrive il precedente primato di salita e discesa in 24 ore, fatto registrare dal finlandese Juha Jumisko (16.054 m) solamente una sola settimana prima.

«Non è stato facile, ho dovuto gestirmi nel migliore dei modi. Sapevo che i momenti di difficoltà sarebbero arrivati, per questo sono partito abbastanza forte mettendo subito un po’ di “fieno in cascina”. Il record da battere era tutt’altro che banale, sia Ugo Ferrari sia Juha Jumisko, i precedenti recordman, sono atleti fortissimi. Dedico questo primato alla mia famiglia, ai miei amici e a tutto il paese di Aprica. Senza il loro supporto e il loro calore, non so se ce l’avrei fatta» ha commentato lo stesso Luca Manfredi Negri.

Per centrare l’obiettivo sono stati necessari 34 giri dell’anello da 4,2 km, corrispondenti a 149,6 km, dei quali 74,8 in salita con una pendenza del 24%. Ogni giro da è stato completato a una media spesso inferiore ai 40’ minuti.