Larissa Iapichino, Tokyo addio

Larissa Iapichino, Tokyo addio

29 Giugno, 2021
Foto Francesca Grana/Fidal
Fatale l’infortunio in pedana a Rovereto: l’azzurrina Larissa Iapichino costretta al forfait

Larissa Iapichino, una delle atlete più attese della nazionale italiana di atletica leggera, avrebbe dovuto disputare a Tokyo la sua prima Olimpiade.
A poche ore dall’ufficializzazione dell’elenco dei convocati arriva però la rinuncia, a causa dell’infortunio che la 19enne si è procurata in pedana durante i Campionati Italiani Assoluti dello scorso weekend.

Gli esami diagnostici hanno evidenziato una “distrazione dei fasci anteriori del legamento deltoideo” del piede destro, quello di stacco. Un incidente il cui rilievo, così come il conseguente percorso terapico, verranno valutati con attenzione nelle prossime ore, ma che purtroppo cancella già la possibilità per l’azzurrina di partecipare alla sua prima Olimpiade come annunciato da Federazione e Fiamme Gialle.

Dispiace che Larissa debba fermarsi – il commento del Presidente federale, Stefano Mei – ma è tanto giusto quanto inevitabile che le cose vadano così. Un’atleta del suo valore, con le sue prospettive, deve puntare per prima cosa all’integrità. Sono certo che questo inconveniente non arresterà la crescita: ci si ferma ora, per tornare più forti“.

Pur essendo una giovanissima – le parole del Direttore Tecnico delle squadre nazionali, Antonio La Torre – Larissa ha dimostrato ancora una volta una maturità straordinaria. La sua sarebbe stata una partecipazione ai Giochi da esordiente, una prima lezione in attesa del momento giusto per salire in cattedra. Ma considerato l’orizzonte che ha davanti, è giusto usare tutta la cautela necessaria per preservarne l’evoluzione e la crescita”.

Larissa Iapichino su Instagram: il sogno è solo rimandato

Nonostante la delusione, Larissa rimane motivata. Come racconta sul suo profilo Instagram:

“Sabato sera durante la mia gara ai campionati italiani assoluti ho avuto un incidente al quinto salto chiudendo in sabbia. essendo purtroppo (o per fortuna) un tipo molto testardo ho comunque voluto concludere la serie dei salti. in seguito a degli accertamenti svolti mi è stato diagnosticata una distrazione del legamento deltoideo del piede di stacco. devo ancora fare ulteriori accertamenti ma, a detta degli specialisti, il periodo di guarigione e recupero mi impediranno purtroppo la partecipazione alle olimpiadi.
Sono dispiaciuta ed amareggiata per questa situazione, ma cercherò di affrontare il tutto con la mia solita positività e motivazione. Nonostante sia molto giovane ammetto che non sia facile vedersi scivolare di mano il sogno olimpico, ma penso che l’appuntamento sia solo rimandato. O almeno è ciò che continuerò a sognare.
A presto!”

Articoli correlati

Olimpiadi Parigi 2024: la guida ai Giochi

23 Luglio, 2024

Dal 26 luglio all’11 agosto la Capitale francese ospita la 33esima edizione dei Giochi Olimpici: tutto quello che c’è da sapere sulle Olimpiadi Parigi 2024 Il 26 luglio è una data da segnare sul calendario: è il giorno in cui si svolgerà l’attesissima cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Parigi 2024. L’evento durerà 17 […]

Tamberi: “Ho pianto, ma il sogno non finisce”

10 Luglio, 2024

Il portabandiera azzurro accusa un problema al bicipite femorale e dovrà seguire una settimana di terapie e allenamenti differenziati saltando le gare di avvicinamento ai Giochi,. “Non mi vergogno a dirlo, ho pianto 3 volte nelle ultime 24 ore… probabilmente per la tensione, probabilmente per la paura e forse anche perché in parte tutto questo […]

Mondiali indoor: Mattia Furlani meraviglioso argento

02 Marzo, 2024

Salto in lungo: a soli 19 anni l’azzurro Mattia Furlani si mette al collo la medaglia d’argento ai Campionati Mondiali indoor di atletica leggera. Il valore della medaglia d’argento di Mattia Furlani, che a 19 anni si ritrova secondo al mondo, va cercato anche nella personalità e nella forza mentale dimostrata dal saltatore delle Fiamme […]

Olimpiadi 2024: ecco cosa devono fare gli italiani per poter partecipare

31 Gennaio, 2024

Nella riunione di martedì 30 gennaio, il Consiglio Federale Fidal ha approvato i criteri di partecipazione alle Olimpiadi di Parigi 2024: per chi non si è classificato nei primi otto dei Mondiali di Budapest 2023, gli standards indicati da World Athletics saranno tenuti in considerazione solo se conseguiti nel 2024. La strada si fa più […]