fbpx
Verdi Marathon

La Verdi Marathon verso il sold out

Pochi i pettorali ancora disponibili per partecipare a una delle quattro prove in cui si articola la manifestazione organizzata da Parma Marathon ASD. L’appuntamento è per domenica 23 febbraio, con la partenza unica da Salsomaggiore, in viale Matteotti, alle 9:30.

Sono circa 2.500 gli iscritti alle quattro prove della 23ª Verdi Marathon di domenica 23 febbraio, una cifra record per la manifestazione organizzata dal gruppo di lavoro Dell’ASD Parmamarathon. «La Verdi Marathon è per tutti, per chi si vuole divertire e per chi si vuole allenare per i mesi a venire, perché propone quattro distanze per tutti i gusti e per tutti i livelli: maratona, 30 km del Principe Diofebo, mezza Maratona, 10 km Salso-Fidenza oltre a una gara non competitiva sui 10 km – ha ricordato il presidente di Parma Marathon, Paolo Peschiera -. Il percorso in discesa è ottimale per realizzare il proprio personal best soprattutto sulla 21,097 km. Una gara che da più di 20 anni promuove il territorio, il benessere e la voglia di divertimento attivo». 

Restano pochi pettorali disponibili prima del raggiungimento del tetto massimo di iscritti, posto, appunto, a quota 2.500. Quest’anno è attiva la possibilità di ottenere il rimborso della quota di iscrizione (per le modalità occorre visitare il sito www.verdimarathon.it o collegarsi alla pagina Facebook/Verdi Marathon).

La seconda medaglia dedicata alle opere di Giuseppe Verdi

Come da tradizione iniziata nel 2019, quando l’attuale gruppo organizzatore ha rilevato la manifestazione da Giancarlo Chittolini, la medaglia da finisher sarà dedicata a una delle opere di Giuseppe Verdi. Per questa edizione 2020 la scelta è ricaduta su Ernani, l’opera tratta dal dramma Hernani di Victor Hugo e rappresentata per la prima volta nel 1844 al teatro La Fenice di Venezia. 

La musica del maestro di Roncole di Busseto entrerà inoltre nella corsa al momento del via, previsto alle 9,30 in viale Matteotti, suonata dal complesso bandistico Verdi di Parma. 

Un messaggio di auguri a Giancarlo Chittolini

La presentazione ufficiale della manifestazione è avvenuta venerdì 14 febbraio, nel Salone delle Feste delle Terme Berzieri, alla presenza dell’assessore ai Servizi Sociali del comune di Salsomaggiore, Giorgio Pigazzani, del vicesindaco di Busseto, Gianarturo Leoni, e del principe Diofebo Meli Lupi di Soragna. In apertura, è stato rivolto un saluto e un augurio di pronta guarigione all’ideatore e storico organizzatore della corsa, Giancarlo Chittolini, costretto a un lungo periodo di riposo a causa di una caduta accidentale. 

Articoli Correlati

La maratona di Padova slitta a settembre
Coronavirus – Si sposta anche la maratona di Londra: 4 ottobre la nuova data
Maratona: Roma cerca i pacemaker
Ufficiale: cancellata la maratona di Roma, appuntamento al 2021
Maratona di Tokyo - Salpeter
Tokyo marathon a Legese e Salpeter
Pizzolato: maratona annullata? Ecco come sfruttare la forma raggiunta
Antonio Baldisserotto
Tokyo marathon: chi si accolla i costi dell’annullamento?