fbpx

Jeruto e Ebenyo vincono la 10 km di Valencia

10 Gennaio, 2022

Norah Jeruto e Daniel Simiu Ebenyo hanno vinto la 10 km Ibercaja di Valencia in una giornata ventosa. 

Jeruto si è imposta nella gara femminile in 30’35” battendo di tre secondi la campionessa europea di corsa campestre Karoline Bjerkeli Grovdal. La vincitrice dei 3000 siepi dell’ultima edizione della finale della Diamond League si è imposta per la prima volta dopo essere salita sul podio nelle tre precedenti partecipazioni alla gara spagnola. 

Il quintetto di testa formato da Jeruto, Gladys Chepkurui, Anchinalu Dessie Genaneh, Grovdal e Meraf Bahta ha preso la testa nelle fasi iniziali della gara correndo ad un ritmo da 3’03” al chilometro. Bahta (argento agli Europei di cross di Dublino) è stata la prima a perdere terreno prima del quinto chilometro. 

Jeruto ha lanciato l’attacco decisivo tra il quinto e il settimo chilometro nel tratto più difficile del percorso a causa del forte vento staccando Chepkurui. Grovdal ha superato Chepkurui a 1500 metri dalla fine e ha ridotto lo svantaggio nei confronti di Jeruto, che ha difeso il primo posto per tre soli secondi. Grovdal ha realizzato il secondo miglior tempo della sua carriera con 30’38” precedendo di dieci secondi Chepkurui. 

Ebenyo ha realizzato 26’58” nella gara maschile stabilendo la settima migliore prestazione mondiale all-time sulla distanza. 

La gara maschile è partita 15 minuti dopo la competizione femminile. Il gruppo di testa ha tenuto un ritmo da 2’42” con l’obiettivo di scendere sotto i 27 minuti. In assenza di un vero pacemaker l’etiope Chimdessa Debele Gudeta ha preso il comando della gara insieme a Ebenyo. 

Gudeta ed Ebenyo sono transitati in 13’30” a metà gara in perfetta tabella di marcia per una proiezione finale inferiore ai 27 minuti. Il keniano Jacob Krop correva in terza posizione a cinque secondi dalla coppia di testa. Ebenyo ha cambiato ritmo staccando Gudeta al sesto chilometro. Correndo ad un ritmo da 2’42” negli ultimi due chilometri il keniano ha raggiunto l’obiettivo di scendere sotto i 27 minuti. Ebenyo ha realizzato il personale di 12’55”88 al meeting di Lucerna lo scorso 29 Giugno. 

Gudeta si è piazzato al secondo posto migliorando il record personale con 27’10” con 13 secondi d vantaggio su Krop. Boniface Kibiwott ha difeso il quarto posto in 27’44” precedendo con lo stesso tempo il britannico Emile Cairess, che ha migliorato il primato personale di 30 secondi. 

Articoli correlati

Larissa è tornata

23 Gennaio, 2022

Larissa Iapichino è tornata alle gare vincendo la gara del Pala Indoor di Ancona con 6.59m sulla pedana magica che le regalò il primato mondiale under 20 indoor con 6.91m in occasione dei Campionati Italiani Indoor assoluti. La fiorentina non gareggiava dall’infortunio alla caviglia destra subito in occasione degli Assoluti outdoor di Rovereto dove vinse […]

Doppio successo etiope di Addisu e Seyaum al Campaccio

07 Gennaio, 2022

Doppietta etiope al 65° Campaccio Cross Country. Tra gli uomini si impone Yihune Addisu, mentre al femminile trionfa Dawit Seyaum. Sesto posto gli azzurri per Eyob Faniel e Nadia Battocletti tra le donne. Yihune Addisu e Dawit Seyaum hanno firmato la doppietta etiope alla sessantacinquesima edizione del Campaccio di San Giorgio su Legnano nel giorno dei festeggiamenti per i 100 […]

Zoghlami e Lukan vincono il Milano Cross Challenge by Eset

19 Dicembre, 2021

Una giornata fredda ma soleggiata ha incorniciato la prima edizione del Milano Cross Challenge by Eset di coach Giorgio Rondelli Un ritorno alla grande per il cross, disciplina che mancava da troppo tempo a Milano. Un’ultima edizione si era disputata alle pendici del Monte Stella nel lontano 1994 che a sua volta aveva preceduto i […]

Maratona, a Reggio Emilia è festa tricolore

13 Dicembre, 2021

Antonino Lollo dell’Atletica Bergamo 1959 Oriocenter e Arianna Lutteri del Team Km Sport hanno conquistato il titolo italiano di maratona a Reggio Emilia. Per entrambi si tratta del primo successo in ambito nazionale.  Nella gara maschile ha fermato il cronometro in 2h16’22” in una giornata soleggiata ma fredda. il trentunenne messinese residente a Clusone in […]