fbpx

Indoor: nel miglio Edward Cheserek secondo solo a El Guerrouj

Di: Diego Sampaolo

Il keniano Edward Cheserek è salito al secondo posto nelle liste mondiali di sempre sulla distanza del miglio indoor con 3’49”44 al David Hemery Valentine Invitational di Boston disputato venerdì il giorno prima di scendere di nuovo in pista per il meeting del World Indoor Tour. Nella storia delle gare al coperto su questa distanza soltanto il fuoriclasse marocchino Hicham El Guerrouj corse più velocemente in occasione del record del mondo di 3’48”45 a Gand nel 1997.

Oltre a El Guerrouj e Edward Cheserek gli altri due atleti capaci di infrangere la barriera dei 3’50” a livello indoor sono stati l’irlandese Eammon Coghlan e Bernard Lagat.

Sulla pista veloce di Clemson la primatista mondiale dei 100 ostacoli Kendra Harrison ha eguagliato il record statunitense dei 60 ostacoli di Lolo Jones fermando il cronometro in 7”72, tempo di soli quattro centesimi di secondo più lento rispetto al record del mondo di Susanna Kallur. Grant Holloway ha stabilito la migliore prestazione mondiale dell’anno e il record NCAA sui 60 ostacoli con 7”42 precedendo il campione olimpico e mondiale dei 110 ostacoli Omar McLeod, secondo in 7”52 (dopo aver corso la batteria in 7”46).

Meeting di Gand: Nuovo record europeo under 20 di Jacob Ingebrigtsen 

Il formidabile diciassettenne norvegese Jacob Ingebrigtsen ha migliorato per la seconda volta in una settimana il record europeo under 20 indoor sui 1500 metri al meeting indoor di Gand con 3’40”96 classificandosi secondo alle spalle del campione europeo indoor dei 1500 metri Marcin Lewandowski, che si è imposto in 3’40”74.

L’azzurro Mohad Abdikadar si è classificato terzo migliorando il record personale con 3’42”53. Il giovane anconetano Simone Barontini ha realizzato il secondo miglior tempo della sua carriera classificandosi secondo sugli 800 metri con 1’50”30. Solo una volta ha corso più velocemente con 1’49”40 in occasione del titolo italiano assoluto in 1’49”40 nella sua Ancona. Il marocchino Mostafa Smaili ha vinto la serie dei più forti in un ottimo 1’45”96 precedendo Amel Tuka (1’46”33). La vicentina Elena Bellò ha vinto la sua serie in 2’06”14 ottenendo il quarto tempo complessivo di tutte le serie alle spalle della vincitrice etiope Kore Tola (2’03”78). Bel successo del laziale Simone Poccia nei 60 ostacoli in 7”84 (7”83 in batteria) davanti all’olandese Liam Van Der Schaaf (7”93) e dell’altro italiano Luca Trgocevic (7”97). Dafne Schippers ha fermato il cronometro in 7”17 in batteria nella prima apparizione stagionale sui 60 metri ma è stata squalificata per partenza falsa in finale.

Meeting di Linz

La mezzofondista trentina Irene Baldessarri ha vinto gli 800 metri del Gugl Indoor di Linz in 2’06”72 ripetendo il successo del 2017 nel meeting austriaco. L’emiliano Emilio Perco si è classificato terzo battendo il record personale con 3’55”50.

Articoli Correlati

Gesa Felicitas Krause, record del mondo dei 2000 siepi a Berlino
Palio della Quercia: Tortu vince i 100 metri a Rovereto in 10”21 controvento
Diamond League: a Birmingham record di Klosterhalfen e Chepkoech
Tommasi e Zenoni stelle del Walk and Middle Distance Night
Tamberi
Tamberi d’oro agli Europei di Glasgow, bene Lukudo nei 400m
Assoluti indoor: ad Ancona tris di Simone Barontini, padrone degli 800 metri