fbpx
Giancarlo Colombo

Happy Runner – Progetto Crescita: borsa di studio a Nicole Reina

Correre è media partner di Happy Runner, società affiliata Fidal e Fitri, che nel 2013 ha tesserato oltre 750 atleti amatori master. Dall’inizio del 2013, questo sodalizio fondato nel 2006 ha dato vita al Progetto Crescita, con l’obiettivo di dare un aiuto all’atletica leggera giovanile, in particolare a un mezzofondista italiano, per aiutarlo a raggiungere i propri obiettivi agonistici.

Nel primo semestre 2013, dopo aver vagliato diverse vicende sportive e umane, Happy Runner ha scelto di sostenere Haidane Abdellah, atleta di origini marocchine, ma italiano di passaporto, 23 anni, residente in provincia di Piacenza, che al momento della valutazione aveva già in curriculum il titolo italiano indoor dei 3.000 m, il secondo posto nei 1.500 m, l’ottavo posto agli Europei in sala, presentandosi così come uno dei più forti azzurri del mezzofondo. Bravo ragazzo, molto posato e concentrato sull’atletica.

Il Progetto Crescita ha avuto un ulteriore sviluppo per il secondo “capitolo”: la scelta dell’atleta da sostenere ha assunto la forma del concorso, con un vero e proprio bando pubblicato sul sito www.happyrunner.it per ricevere le candidature dei giovani atleti da sostenere, inviate da allenatori o sostenitori. Requisiti: risultati conseguiti, potenziale, motivazione al miglioramento e al raggiungimento dell’obiettivo, serietà (anche scolastica) dell’atleta, capacità reddituale della famiglia.

Le candidature sono state poi sottoposte a una doppia votazione: da una parte una giuria tecnica, composta da un gruppo di cosiddetti “saggi”, protagonisti nel mondo dell’Atletica con caratteristiche di indipendenza e di competenza, dall’altra una giuria “popolare” costituita dagli oltre 750 tesserati di Happy Runner Club.

Tra i 4 curriculum infine selezionati, la doppia votazione ha prodotto il seguente risultato: Nicole Reina ha ottenuto il 52% delle preferenze seguita da Maddalena Prestipino (21%), Lukas Manyka (19%), Mirko Partenope (8%).

Il Progetto Crescita prevede un sostegno soprattutto economico: un budget di 2.000 euro per la stagione invernale 2013-14, distribuito per il 75% all’atleta (nella forma della borsa di studio, per coprire spese di trasferta gare, ma anche tasse scolastiche, libri di studio, ecc.) e per il 25% all’allenatore. 

Articoli Correlati

Fidal: Antonio La Torre nuovo direttore tecnico, Stefano Baldini non rientra
Alfio Giomi, Enrico Castrucci, Virginia Raggi
Bando maratona di Roma – La sindaca Raggi: in caso di ritardo, organizzerà la Fidal 
Stefano Baldini lascia la Fidal
Maratona di Roma
Maratona di Roma: pubblicato il bando per l’organizzazione delle edizioni 2019-2022
Caso Schwazer: due anni a Fiorella e Fischetto, medici Fidal
I miti del mezzofondo a Milano per il libro di Arese