E’ una Milano Marathon proiettata al futuro e con lo sguardo rivolto a Berlino

Foto Stefano De Grandis La Presse

La Milano dei grattacieli, quella più avveniristica e proiettata al futuro ha presentato oggi la sua maratona: alla Torre Generali, nel cuore di CityLife, è stata battezzata la diciannovesima edizione di Generali Milano Marathon, in calendario domenica 7 aprile con partenza alle ore 9:00 da Corso Venezia, nel pieno centro storico del capoluogo lombardo.

Un appuntamento a cui non ha voluto mancare Urbano Cairo, Presidente e Amministratore Delegato di RCS Media Group, che ha sottolineato il legame sempre più stretto tra la maratona, le Istituzioni e la città: “La maratona agonistica, la staffetta a scopo benefico e la corsa dedicata ai più piccoli, sono tutti eventi che fanno parte di una manifestazione con un numero sempre maggiore di partecipanti e dal respiro internazionale, uno strumento potente di aggregazione. Il nostro Gruppo punta moltissimo sul running e sullo sport, ne è un esempio il recente Festival dello Sport che abbiamo organizzato a Trento e che ha registrato un grandissimo successo di pubblico e tra gli addetti ai lavori”.

Il 2018 ha consolidato la Milano Marathon come uno degli eventi sportivi più importanti per la città, in grado di coinvolgere sia gli sportivi sia i cittadini, aumentando progressivamente l’attrattività per i runner internazionali – ha detto l’Amministratore Delegato e Direttore Generale di RCS Sport Paolo Bellino – Il nostro obiettivo per il 2019 è di arrivare a 35.000 partecipanti complessivi, seguendo il modello di Berlino, una gara che ha saputo crescere progressivamente sia nei numeri sia nei risultati tecnici”.

Milano Marathon e la novità Milano Running Festival

Una delle novità di rilievo nel 2019 sarà la trasformazione del Marathon Village in un grande hubespositivo (circa 8.000 mq previsti), intorno al quale si articoleranno attività di intrattenimento, di try&buy, di forum/clinic, di presentazione eventi e prodotti. L’iniziativa prenderà il nome di Milano Running Festival e si svolgerà da giovedì 4 a sabato 6 aprile, diventando un momento di aggregazione per gli operatori commerciali del mondo della corsa, del fitness e del turismo sportivo, ma soprattutto per i praticanti attivi del running.

L’altra novità di questa edizione è l’ingresso del gruppo assicurativo Generali, in qualità di Title Sponsor. A questo proposito Simone Bemporad, Direttore della comunicazione e degli affari istituzionali ha affermato: “Siamo orgogliosi di questa partnership con la Maratona di Milano, con cui già da tempo avevamo una bellissima partecipazione attraverso Europ Assistance. Siamo particolarmente felici di farlo qui, a Milano, in una città simbolo di successo a livello internazionale. La maratona simboleggia più di altri sport la partecipazione diffusa appassionando le persone di ogni età ed è per questo che Assicurazioni Generali le sostiene come title sponsor”. Alla manifestazione Generali sarà presente con The Human Safety Net, l’iniziativa globale di Gruppo che si fonda sulla convinzione che la creazione di comunità di persone che aiutano altre persone possa apportare un cambiamento di lungo termine.

Non solo maratona, per i più piccoli c’è la School Marathon

Andrea Trabuio, Responsabile Area Mass Events RCS Sport e Direttore Milano Marathon, è poi entrato nel dettaglio dell’evento e nel programma delle varie iniziative.
Nei dintorni del villaggio, nel quartiere CityLife, si svolgerà la quinta edizione di Bridgestone School Marathon, corsa non competitiva organizzata con OPES e dedicata ai bambini, ai ragazzi e ai loro accompagnatori (genitori, familiari, insegnanti). Dopo lo straordinario successo ottenuto lo scorso anno – con 10mila partecipanti ai nastri di partenza – nel 2019 la manifestazione si svolgerà sabato 6 aprile su un percorso di circa 3 km. In merito alla partecipazione di Bridgestone in qualità di Premium Partner e Title Sponsor, Stefano Parisi, VP Bridgestone South Region, ha dichiarato: “La nostra presenza sull’evento milanese s’inserisce all’interno della campagna motivazionale Insegui Il Tuo Sogno, Non Fermarti Mai, che vuole ispirare tutte le persone a credere in se stesse per realizzare i propri obiettivi, nonostante gli ostacoli che si possono incontrare. Tre gli atleti Olimpici che ci affiancheranno in questo viaggio: Gianmarco Tamberi, Gregorio Paltrinieri e Valeria Straneo che racconteranno come sono riusciti a restare concentrati per percorrere la propria strada e realizzare i propri sogni”.

Milano Marathon e il Charity Program

Come da tradizione, accanto alla gara agonistica tornerà la Europ Assistance Relay Marathon, staffetta non competitiva per team di 4 persone, rivolta ai runner che vogliono abbinare l’attività fisica con una scelta dal forte valore etico e raccogliere fondi a favore di una delle 100 Organizzazioni Non Profit che hanno aderito al Charity Program. Con oltre un milione di fondi raccolti in totale, il progetto solidale – che ha come partner organizzativo la piattaforma di personal fundraising Rete del Dono – anche nel 2018 si è confermato leader in Italia tra le iniziative di questo tipo, per dimensioni, complessità ed entità della raccolta fondi generate.

Under Armour, nuovo sponsor tecnico

Under Armour, il marchio activewear di Baltimora, è il nuovo Technical Sponsor della competizione meneghina: “Under Armour crede fortemente nel valore dei team e nel fare sport uniti – ha dichiarato il Marketing Manager Davide Costanzoper questo motivo decide di affiancare la Milano Marathon nella prossima edizione e supportare tutti gli sportivi” .
Prima dei saluti finali, Costanzo ha svelato le nuove maglie tecniche, in varianti cromatiche diverse per staffetta e maratona, indossate da tre modelli d’eccezione: il triatleta altoatesino Jakob Sosniok, la velocista/ostacolista, oltre che blogger e personal trainer, Beatrice Mazza e Francesco Maurello, ex atleta che attualmente si dedica alla preparazione fisica di corridori.

Articoli Correlati

Abu Dhabi Marathon pronta al debutto nel panorama internazionale
Venicemarathon: passione batte acqua alta
Maratona di Valencia: Valeria Straneo ottava in 2:30’26”
ll fenomeno “maratona di Valencia” spiegato dall’organizzatore, Paco Borao
Maratona di Pisa
Maratona di Pisa: il 30 novembre cambia la quota d’iscrizione 
Domenica si corre la Firenze Marathon: tutto quello che c’è da sapere