fbpx

E’ uscito Correre di aprile

01 Aprile, 2014

Correre di aprile (n. 354, 5 euro) ha raggiunto le edicole e gli abbonati, ed è disponibile in versione digitale

Ecco i principali contenuti:

Il segreto delle brevi è nel recupero – Al contrario di quanto pensano in molti, il rendimento nelle corse brevi non dipende dalla velocità, ma dalla capacità (ad esempio dopo una prova ripetuta) di riportare in breve il respiro sotto controllo. Ecco perché “l’arte dei 10 km”, secondo Orlando Pizzolato, va coltivata con «chilometri, chilometri e chilometri di lavoro aerobico». Il servizio è corredato dai programmi di allenamento per gare di 10 e 3-5 km.

Ma non asfaltiamoci troppo (Luca De Ponti) – Allenamenti e corse quasi sempre su strada. Analizziamo i rischi, scoprendo anche qualche vantaggio.

Obiettivo ultratrail – Fulvio Massa spiega come preparare le lunghissime del trail running e propone il programma per gli ultimi 3 mesi, Luca Revelli suggerisce “le lunghe dal volto umano”, ideali per un primo approccio, Pietro Trabucchi racconta la sua ultima esperienza al Tor des Geants.

Verso Venice marathon − Mese dopo mese stiamo facendo le cose per tempo, in modo che tutti possano avere la possibilità di decidere, programmare e preparare una grande maratona autunnale come la Venice Marathon. Questo mese proponiamo due programmi di 22 settimane ciascuno, con obiettivo rispettivamente “arrivare in fondo” e migliorare il personal best.

Pastiglie addio? Muoviti e conta fino a cento (Luca Speciani) − Praticare una qualsiasi attività aerobica mezz’ora al giorno per 100 giorni consecutivi. Chi sgarra riparte da zero. Una sfida coinvolgente per cominciare con il sorriso e dire addio ai farmaci inutili

Principianti – I programmi e i consigli per la prima mezz’ora di corsa, poi per la prima ora e le prime sedute in cui si inseriscono le progressioni e le variazioni.

Allenamento o follia?– Il caso dell’inverno: l’americano Galen Rupp si sottopone a un allenamento molto impegnativo un quarto d’ora dopo aver battuto il record USA delle 2 miglia. Giorgio Rondelli indaga sui possibili vantaggi di questa seduta e riflette sui metodi del suo collega americano Alberto Salazar, allenatore di Rupp.
Scarpe: il servocomando del trail runner (Filippo Pavesi) – Le calzature da trail hanno caratteristiche diverse rispetto a quelle da strada e chiamano in azione una facoltà del nostro cervello che ha dello straordinario.

Libri di corsa − Recensioni su Il Campione partigiano di Valerio Piccioni, Non dirmi che hai paura di Giuseppe Catozzella e Correre la vita di Gabriele Rosa.

American roads − Julia Jones ci guida in Oregon, tra il mito di Prefontaine e il Pacific Crest Weeken Sport Festival.

Tuttocorsa – maratona (Dubai, Terni, Malta, Treviso), mezza maratona (Due Perle, La ventuno del Cima, Verona – Giulietta e Romeo, Roma-Ostia, Ravenna – Valli e Pinete), altre corse su strada (Stramagenta, Nizza-10 miglia del Carnevale), corse in natura (Terre di Siena ultramarathon).

Articoli correlati

E’ uscito Correre di febbraio insieme a Maximaratona

30 Gennaio, 2015

38.254 italiani al traguardo di almeno una maratona nel corso del 2014, per un totale di 60.771 tempi registrati e 2.564.232,345 km percorsi… come andare tre volte dalla Terra alla Luna! Per ritrovare il tuo nome su Maximaratona e tenerti aggiornato sul mondo della corsa, ti basteranno però pochi passi o qualche click: Correre di […]

E’ arrivato Correre di luglio

25 Giugno, 2014

Urban Zemmer e Chiara Gianola, trail runner di eccellenza, sembrano scendere verso l’obiettivo di Giampaolo Calza per portare i lettori di Correre dentro un’estate fatta di allenamenti in spazi aperti, libertà, bellezza dell’ambiente, silenzio che ristora l’anima. I testimonial de La Sportiva, azienda di punta nella corsa off road, così appaiono sulla copertina di Correre […]