fbpx
Giancarlo Colombo

E’ di moda lo stupid running

In un primo tempo era corsa voce che fosse italiano l’intruso che il 29 settembre ha tagliato il traguardo della maratona di Berlino davanti a Wilson Kipsang, che così è riuscito nella memorabile impresa di stabilire un record del mondo (2:o3’23”) senza arrivare primo. In realtà si chiama Kalikus Dreizehn e ha per hobby quello di entrare in scena, traguardo di una maratona o partita di calcio, poco importa: si gira il  suo bel video, lo confeziona, lo mette su Youtube, lo posta su Facebook. Probabilmente si sente bravo. Forse è anche un pirata del marketing, anche se il mondo delle escort, per sua natura, non ha bisogno di tanta pubblicità.

L’articolo completo è disponibile su Correre di Novembre a pagina 11.

Articoli Correlati

Abebe Bikila
60 anni fa la vittoria di Bikila nella maratona dei Giochi olimpici di Roma
Diretta Facebook con Orlando Pizzolato, giovedì 2 luglio
Kipchoge: “Il periodo del Covid-19 è come un percorso in salita”
New Balance
New Balance – Arriva la Fuelcell TC
Polar
Arriva il Polar Grit X
Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021