fbpx
foto: Elio Pancera

Cross – La Vallagarina è di Edriss

Rovereto (TN) – Non ci troviamo di fronte a un nuovo Tergat, questo è sicuro, ma Awel Mukthar Edriss sicuramente è un atleta che farà parlare di sé. Intanto, se data di nascita è esatta, dovrebbe avere quest’anno 19 anni (sul passaporto viene riportato come anno il 1994). La scorsa estate si è messo al collo l’oro, a Barcellona, dei mondiali juniores nei 5.000 m. Poi è arrivato in Italia. Dopo il terzo posto a Trento, su strada, e il secondo nella Boclassic di fine anno, una settimana fa ha messo in riga i kenioti nel classico Campaccio, mostrando doti non comuni nello spunto finale, e domenica 13 gennaio ha chiuso la sua campagna d’Italia vincendo il cross della Vallagarina, ma in maniera diversa. Allo sparo ha preso il largo e su di un tracciato veramente difficile, senza la tanto temutissima neve, con un terreno a tratti ghiacciato, Edris ha inferto distacchi abissali agli avversari. Sui oltre 9 km del percorso tra i vitigni trentini, ha dato dimostrazione di grande classe. Chiusa la pratica Natale in Italia, è subito ritornato in patria (volo per Addis Abeba lunedì 14 gennaio), dove preparerà il mondiale di cross in programma a Bydgoszcz (Pol) a fine marzo. Edriss ha chiuso in 26’43”, distanziando di 42” il volitivo Stefano La Rosa che si è permesso il lusso di battere in volata l’antico, ma validissimo ucraino Lebid. Buona anche la prestazione di Rachik, sesto a 1’07” e ottavo De Nard a 1’25”. Tra le donne (km 6) la favorita Silvia Weissteiner si è arresa prima di metà gara: influenzata, non riusciva a respirare. Via libera dunque a Silvia La Barbera (27’44”) su Valeria Roffino a 3” e Tschurtschenthaler a 23”. Tra gli allievi ennesimo successo di Yema Crippa, e del fratello Neka tra gli juniores.

Risultati

Uomini (9 km) 1. Edris (Eth) 26’43”; 2. La Rosa (CC) 27’25”; 3. Lebid (Ucr) 27’25”, 4. Ndiwa (Ken) 27’31”, 5. Santacruz (Spa) 27’50”; 6. Rachik (Cento Torri) 27’51”; 7. Hosea (Ken) 28’05”; 8. De Nard (FFGG) 28’09”; 9. Carletti (Atl Terni)

Donne (6 km) 1. S. La Barbera (Forestale) 22’4””; 2. Roffino (Esercito) 22’47”, 3. Tschurtschenthaler (For) 23’07”; 4. Soufyane (Es.) 23’23”, 5. Rungger (For) 23’ 49”: 6. Toth (Ung) 23’49”.