fbpx

Cross – A Bruxelles vince Kirui, 18 anni. Lalli settimo

24 Dicembre, 2012

Il diciottenne Gilbert Kirui ha conquistato il successo al prestigioso Iris Lotto Cross Cup, tappa del circuito IAAF della corsa campestre al Parco di Laeken di Bruxelles, ai piedi dell’Atomium. Kirui é un talento di cui sentiremo parlare in futuro. La scorsa estate vinse la medaglia d’argento nei 3.000 siepi ai Mondiali juniores di Barcellona. L’e

Il diciottenne Gilbert Kirui ha conquistato il successo al prestigioso Iris Lotto Cross Cup, tappa del circuito IAAF della corsa campestre al Parco di Laeken di Bruxelles, ai piedi dell’Atomium. Kirui é un talento di cui sentiremo parlare in futuro. La scorsa estate vinse la medaglia d’argento nei 3.000 siepi ai Mondiali juniores di Barcellona. L’etiope Ruti Aga, che ha vinto la medaglia d’argento sui 5.000 m ai Mondiali juniores di Barcellona, si è imposta nella gara femminile.

In una giornata di pioggia che ha reso fangoso il percorso della capitale belga, Kirui ha avuto  la meglio in 33’02” sul connazionale Alex Kibet (33’11”) e sull’eritreo Tuemay Tsegay (33’27”) sulla distanza di 10,5 km.

Il fresco campione europeo Andrea Lalli ha tagliato il traguardo in settima posizione in 33’50” preceduto dal marocchino Hassan Chani (33’32”), dall’argento europeo francese Hassan Chahdi (33’41”) e da Amos Mitei (33’49”). Sul percorso di Bruxelles Lalli aveva costruito in passato due dei più importanti successi della sua carriera: il titolo europeo under 23 nel 2008 e la vittoria nell’edizione 2009 del cross del circuito della IAAF in una giornata di neve.

Lalli tornerà in gara alla “We run Rome” del 31 dicembre prima della prossima uscita nella corsa campestre a San Giorgio su Legnano in occasione della cinquantaseiesima edizione del Campaccio.

La due volte campionessa europea di cross Fionnuala Britton è stata sconfitta dalla giovane etiope Ruti Aga (classe 1994) nel cross di 6 km. L’etiope ha tagliato il traguardo in 20’48” superando di tre secondi l’irlandese al termine di un finale molto avvincente. L’etiope Eleni Gebrehwot, atleta in attesa di prendere la cittadinanza tedesca, si è classificata al terzo posto in 21’20”.