fbpx
Crippa Golden Gala

Crippa debutta nella mezza maratona

Foto: Giancarlo Colombo
Di: Diego Sampaolo
L’atleta delle Fiamme Oro esordirà sulla distanza nella RAK Half Marathon di Ras Al Khaimah del prossimo 19 febbraio, in gara contro i migliori atleti al mondo. Al via anche l’altro azzurro del mezzofondo, Eyob Faniel.

Yeman Crippa debutta sulla mezza maratona alla RAK Half Marathon di Ras Al Khaimah il prossimo 19 febbraio in una manifestazione che si preannuncia di altissimo livello e annovera i migliori atleti del mondo in ambito maschile e femminile. 

Crippa si sta allenando in questi giorni ad Agropoli nella Perla del Cilento in vista dell’importante gara degli Emirati Arabi e delle Olimpiadi di Tokyo dove tornerà a correre in pista sui 5000 metri e sui 10000 metri. Il campione trentino ha battuto i primati italiani dei 5000 metri con 13:02.26 a Ostrava e dei 3000 metri con 7:38.27 a Roma e dei 5 km su strada con 13:20 alla Boclassic di Bolzano. E’ il primo campione del mezzofondo azzurro a detenere contemporaneamente i primati italiani dei 3000, 5000 e 10000 metri dai tempi di Franco Fava. 

Crippa sfiderà l’altro campione azzurro Eyob Faniel, che nel corso di un 2020 indimenticabile ha migliorato il record italiano di maratona di Stefano Baldini con 2h07’19” a Siviglia e ha eguagliato la migliore prestazione nazionale all-time dei 10 km su strada di Daniele Meucci correndo in 28’08” alla San Silvestre Vallecana di Madrid lo scorso 31 Dicembre. Faniel si sta allenando a Kapsabet in Kenya. L’obiettivo del maratoneta allenato da Ruggero Pertile è battere il record italiano di mezza maratona stabilito da Rachid Berradi, che fermò il cronometro in 1h00’20” alla Stramilano nel 2002. 

Il cast dei top runner

Il cast della RAK Half Marathon si preannuncia di altissimo livello per la presenza dell’attuale primatista del mondo Kibiwott Kandie, del campione mondiale Jacob Kiplimo e dell’ex recordman mondiale Geoffrey Kamworor, del vincitore della maratona di Londra 2020 Shura Kitata e dell’altro etiope Mosinet Geremew (quarto di sempre nella maratona con 2h02’55” alla Maratona di Londra 2019 e quarto classificato nella capitale britannica nel 2020 in 2h06’04”). 

Kamworor vinse l’edizione della mezza maratona degli Emirati Arabi nel 2013 prima di aggiudicarsi tre titoli mondiali sulla mezza maratona e due ori iridati di corsa campestre. Il keniano è rimasto fermo per quasi un anno per un infortunio. Ha stabilito il primato del mondo sui 21 km con 58’01” a Copenhagen nel Settembre 2019, ma Kibiwott ha corso più velocemente fermando il cronometro in uno stratosferico 57’32” a Valencia lo scorso Dicembre con cinque secondi di vantaggio sull’ugandese Jacob Kiplimo, che nell’occasione ha migliorato il record personale con 57’37”. Kiplimo si è laureato campione mondiale di mezza maratona a Gdynia in 58’49” superando Kandie. 

Il cast presenta altri nomi prestigiosi come il keniano Alexander Mutiso (quarto più veloce di sempre con 57’59” a Valencia nel 2020), lo svizzero Julien Wanders (primatista europeo con 59’13” a Ras Al Khaimah nel 2019) e il norvegese Sondre Moen (ex primatista europeo sulla maratona a Fukuoka con 2h05’48” nel 2017). 

La gara femminile

Nella gara femminile la campionessa del mondo dei 5000 metri e di corsa campestre Hellen Obiri debutta sulla mezza maratona. La fuoriclasse keniana ha vinto due gare di Diamond League nel 2020 sui 5000 metri con 14’22”12 a Montecarlo e sui 3000 metri con 8’22”54 a Doha. Nelle corse su strada vanta due successi sulla distanza dei 10 km alla San Silvestre Vallecana di Madrid con 29’59” nel 2018 e nella corsa dello scorso 31 Dicembre di Barcellona con 30’53”. 

La campionessa mondiale di maratona di Doha 2019 Ruth Chepngetich correrà per la prima volta a Ras Al Khaimah sulla distanza dei 21 km dove vanta un record personale di 1h05’06” stabilito a New Dehli nel Novembre 2020. 

Peres Jepchirchir torna a Ras Al Khaimah dove nel 2017 realizzò il primato del mondo con 1h05’16”. La fuoriclasse keniana ha vinto il titolo mondiale sulla mezza maratona con 1h05’16” a Gdynia nel 2020 due mesi prima di vincere la maratona di Valencia in 2h17’16. 

Il cast di Ras Al Khaimah presenta le atlete accreditate dei migliori tre tempi della storia sulla mezza maratona: le etiopi Ababel Yeshaneh (primatista mondiale con 1h04’31” a Ras Al Khaimah nel 2020) e Yalemzerf Yehualaw (prima a New Dehli in 1h04’46” e terza ai Mondiali di Gdynia) e la keniana Brigid Kosgei (vincitrice a Londra nel 2019 in 2h18’20” e nel 2020 in 2h18’58”). 

Kosgei e Yeshaneh si sono affrontate due volte nella loro carriera. Kosgei vinse la maratona di Chicago nel 2019 stabilendo il record del mondo con 2h14’04, mentre Yeshaneh si classificò seconda in 2h20’51”. Quattro mesi dopo Yeshaneh si prese la rivincita vincendo la mezza maratona di Ras Al Khaimah con il primato del mondo (1h04’31”) precedendo Kosgei (terzo miglior tempo della storia con 1h04’49”). 

Il cast è completato dalla tedesca di origini etiopi Melat Kejeta (vice campionessa mondiale di mezza maratona con il primato europeo di 1h05’18” a Gdynia), dalla namibiana Helalia Johannes (medaglia di bronzo ai Mondiali di Doha sulla maratona) e dalla statunitense Sara Hall (seconda alla Maratona di Londra 2020 in 2h22’01). 

Articoli Correlati

Yeman Crippa
Annullata la mezza maratona di Ras Al Khaimah, niente esordio per Crippa
Giulietta&Romeo Half Marathon, si corre il 13 giugno
Yeman Crippa
San Silvestro di corsa con Crippa a Bolzano e Faniel a Madrid
Valencia, Kandie firma il record del mondo nella mezza maratona
Strepitosa Yehualaw alla mezza maratona di Nuova Dehli
Più forti su strada che su pista