Correre in pausa pranzo

Correre in pausa pranzo

foto: 123rf

Qual è il momento giusto per correre? Correre in pausa pranzo..

Le ore della pausa di metà giornata diventeranno sempre più calde e si dovrà curare con attenzione l’idratazione prima, durante e dopo la corsa. Il tempo è poco e converrà scegliere allenamenti più corti a velocità più sostenuta, con buoni effetti sull’efficienza del sistema cardiocircolatorio.

Vantaggi: correre in pausa pranzo durante il periodo dell’ora legale significa affrontare le ore più calde della giornata, abituando il nostro organismo ad agire rapidamente sulla termoregolazione.

Difficoltà: soprattutto da metà aprile a fine settembre, il caldo raggiungerà livelli importanti. Si dovrà curare l’idratazione, bevendo prima, durante e dopo l’allenamento.

Alimentazione:

  • Colazione abbondante: tè, latte o caffè, yogurt con cereali, mandorle e frutta, un uovo sodo o alla coque
  • spuntino: frutta con miele e noci o panino integrale con prosciutto cotto
  • pranzo dopo l’allenamento (ore 14:30), ad esempio: barretta di cereali integrali non zuccherata, una banana (o due), noci o mandorle a piacere
  • spuntino: frutta a piacere o succhi non zuccherati
  • cena (ore 20:30, al massimo), ad esempio: pollo arrosto con patate, insalata, frutta

Articoli Correlati

Correre al caldo
Correre al caldo. L’idratazione che ci aiuta a non rischiare 
Correre alla sera
Correre alla sera
Correre al mattino
Correre al mattino presto
Una ragazza pronta a correre
Qual è il momento giusto per correre?