fbpx

Coronavirus: rinviata la Boston Marathon

Un’altra vittima nel calendario agonistico mondiale: di oggi l’annuncio che la maratona più antica del mondo, la Boston Marathon, originariamente prevista per il 20 aprile, slitterà a lunedì 14 settembre.

“Nell’annunciare che la maratona di Boston sarà posticipata al prossimo 14 settembre, ci auguriamo – e speriamo – che per quella data ci troveremo in una situazione più sicura di quella odierna, in relazione alla diffusione del Coronavirus” ha dichiarato Marty Walsh, sindaco di Boston.

La maratona di Boston giunge quest’anno alla 123° edizione e non è la prima volta che deve affrontare un rinvio simile: capitò infatti anche nel 1918.

Il governatore Baker ha inoltre assicurato che anche lunedì 14 settembre sarà un giorno di festività nazionale, proprio come accade per il Patriots Day, ribattezzato anche Marathon Monday, proprio in onore della maratona di Boston.

“Un punto su cui vogliamo essere chiari” ha poi proseguito il sindaco Walsh “è che sarà nostra ferma intenzione quella di scoraggiare l’affluenza di runner lungo quello che sarebbe dovuto essere il percorso della maratona. Sappiamo quanto sia dura rinunciare a un obiettivo dopo mesi di preparazione, ma le strade non saranno presidiate e chiuse al traffico, perché i nostri operatori saranno già impegnati per far fronte al coronavirus”.

“La speranza è che dei 30.000 iscritti in tanti riusciranno a cambiare i propri piani e venire a Boston in autunno. Correre questa maratona in settembre sarà infatti di un’occasione unica” ha concluso il governatore Baker.