fbpx

Castelbuono – Kiprop allo sprint su Ayalew. Lalli, sesto, conferma che correrà la Venicemarathon

26 Luglio, 2013

Ha faticato a rispettare i promostici, il keniota Wilson Kiprop, favorito della vigilia, ma grazie a un grande finale è riuscito a battere l’etiope Atanaw Ayalew e a vincere l’88° Giro Podistico internazionale di Castelbuono, che nella sera di venerdì 26 luglio ha dato vita a una gara avvincente, che ha tenuto fino all’ultimo col fiato sospeso le decine di migliaia di spettatori presenti lungo le strade della cittadina siciliana. Tempo identico per i primi due: 30’10”, lontano dal record della gara, il 29’05” fissato nel 2011 da un certo Geoffey Mutai, oggi non a caso stella di prima grandezza nel firmamento mondiale della maratona. E’ partita subito forte la pattuglia degli atleti africani, facendo selezione già nel corso nel primo dei 9 giri previsti, come di consueto, nel centro di Castelbuono. Come al solito l’impegnativa salita lunga oltre trecento metri di via Mario Levante ha fatto la differenza e a metà gara era già di soli quattro atleti il gruppo di testa, con Emanuel Kipsang a dettare il ritmo accompagnato da Ayalew, Lonyagata e lo stesso Kyprop. Nel corso del penultimo giro un’ultima selezione che ha eliminato dalla mischia prima Lonyagata e poi Kipsang. Ultimo giro davvero tirato, spalla a spalla per la lunga volta finale che ha visto dunque Wilson Kiprop esultare.

Sesto Andrea Lalli, primo italiano al traguardo in 31’28”: “Ho dato il massimo e sono soddisfatto di come ho corso qui a Castelbuono. Non sono al massimo della condizione, già si sapeva, e poi lì davanti sono andati a un ritmo altissimo. Quando ho visto che andavano troppo forte, ho preferito non seguirli, il momento più duro è stato verso metà gara quando volevo riprendere l’etiope Dibaba e non ci riuscivo. Ci sono però riuscito nel finale, l’ho passato e ho guadagnato una posizione. Il Giro è il mio nuovo punto di partenza per correre al meglio la maratona di Venezia che mi vedrà all’esordio sui 42km”. Secondo degli italiani, dodicesimo assoluto, il finanziere Gabriele De Nard, mentre Alessandro Brancato, 14° in 32’58”, catanese del Running Club Futura, è il primo degli atleti siciliani in classifica.

L’appuntamento con il Giro podistico internazionale di Castelbuono è per il 26 luglio 2014, sabato, quando si correrà l’89esima edizione. 

Articoli correlati

Dawit Seyaum batte il primato del mondo dei 5 km su strada

08 Novembre, 2021

Grande risultato dell’etiope nell’Urban Trail di Lilla (Francia): nuovo record del mondo in 14’41”. In campo maschile vince il giovane etiope Berihu Aregawi L’etiope Dawit Seyaum ha battuto di due secondi il primato del mondo dei 5 km su strada fermando il cronometro in 14’41” in una gara mista in occasione della Urban Trail di […]

Castelbuono: vince Lokumet, terzo Neka Crippa

27 Luglio, 2021

La corsa più antica d’Europa (95 edizioni) è tornata dopo aver saltato il 2020 per pandemia. Neka Crippa, terzo, è il primo degli italiani. La 95ª edizione del “Giro podistico di Castelbuono”, la gara di corsa su strada più antica d’Europa, ha portato alla ribalta il keniano Mark Lokumet, classe 1999, p.b. di 13’01” nei […]

Rupp vince la mezza maratona dell’Oregon in 1h00’23”

06 Novembre, 2020

Galen Rupp è tornato sulla ribalta vincendo la Row River Half Marathon in Oregon in 1h00’23”. Rupp (argento sui 10000m alle Olimpiadi di Londra 2012 e bronzo ai Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016) ha un personale di 59’47” stabilito alla Roma Ostia. Rupp è transitato al traguardo intermedio delle 10 miglia in 45’33”.  […]

Migliore prestazione mondiale all-time di Gidey sui 15 km su strada a Nijmengen (Olanda)

17 Novembre, 2019

La giovane etiope Letesenbet Gidey ha stabilito la migliore prestazione all-time nella tradizionale corsa su strada Zeveheulenloop di 15 km di Nijmengen in Olanda. Gidey, bronzo ai mondiali di corsa campestre e argento sui 10000 metri ai Mondiali di Doha, ha fermato il cronometro in 44’20” cancellando il precedente primato del mondo stabilito dalla keniana […]