fbpx

Birech e Yavi vincono la Cinque Mulini sotto la neve. Crippa sesto, Battocletti quarta

Birech e Yavi vincono la Cinque Mulini sotto la neve. Crippa sesto, Battocletti quarta

27 Gennaio, 2019
Jairus Birech (Foto: 5mulini.org)

Il keniano Jairus Birech e la giovane specialista dei 3000 siepi del Barhein Winfred Mutile Yavi hanno conquistato la vittoria nell’ottantasettesima edizione della Cinque Mulini disputata sotto la neve in una giornata molto fredda con una temperatura di 1°C. 

Birech e il giovane ugandese Albert Chemutai hanno costruito un vantaggio di 7 secondi a metà del terzo giro sul gruppo che comprendeva il giovane etiope Getnet Wale (medaglia di bronzo agli ultimi Mondiali Under 20 di Tampere) e il vice campione del mondo dei 3000 siepi Soufiane El Bakkali. Con una grande rimonta nell’ultimo giro Wale ha recuperato terreno nei confronti di Birech e Chemutai ricongiungendosi al duo di testa in prossimità dello Stadio del Cross di Via Roma. 

Birech e Chemutai hanno lanciato uno sprint emozionante presentandosi appaiati sul rettilineo finale che si è risolto al photo-finish in favore del keniano con lo stesso tempo di 33’05”. 

Wale ha confermato il suo talento classificandosi al terzo posto in 33’08” davanti a El Bakkali (33’28”) e al vincitore dei 3000 metri delle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires Oscar Chelimo (33’40”). Il bronzo europeo dei 10000 metri di Berlino 2018 Yeman Crippa, reduce da un periodo di allenamento in Algarve, è stato il primo degli italiani in sesta posizione in 33’46” davanti al campione europeo di maratona di Zurigo 2014 Daniele Meucci (34’12”) e al bronzo europeo dei 3000 siepi Yohanes Chiappinelli (34’33”). 

La portacolori del Barhein Winfred Mutile Yavi (vice campionessa mondiale juniores sui 3000 siepi a Tampere 2018) si è imposta con un allungo decisivo nel corso dell’ultimo giro in 17’50” precedendo di otto secondi Adanech Anbesa e la diciannovenne Gloria Kite (vincitrice dei Cross IAAF di Soria e di Alcobendas) di dieci secondi. La campionessa europea under 20 di corsa campestre di Tilburg Nadia Battocletti si è classificata quarta e migliore delle europee in 18’33” precedendo la campionessa europea dei 10000 metri di Helsinki Ana Dulce Felix di cinque secondi. Bella prestazione anche per una ritrovata Giulia Viola, che ha tagliato il traguardo in sesta posizione in 18’42” nella stagione del rientro dopo un grave infortunio precedendo Rebecca Lonedo (18’56”) e Ludovica Cavalli (19’06”). Luca Alfieri si è aggiudicato la gara juniores in 25’00”. 

Articoli correlati

Epis vince la Stramilano Half Marathon

15 Maggio, 2022

Buona prova dell’atleta veneziana allenata da Giorgio Rondelli, buon test per la maratona degli Europei di Monaco di Baviera in agosto. “Sono davvero contenta di averla vinta dieci anni dopo Valeria Straneo”.  La maratoneta azzurra Giovanna Epis ha vinto la Stramilano Half Marathon a livello femminile tagliando il traguardo di Piazza Castello in un buon 1h11’46”.  […]

Jepchirchir e Chebet trionfano alla Maratona di Boston

19 Aprile, 2022

Evans Chebet e Peres Jepchirchir vincono la 126ma Maratona di Boston. Per il keniano si tratta della prima vittoria in carriera in una maratona World Marathon Majors. La campionessa olimpica Peres Jepchirchir ha vinto la cinquantesima edizione della gara femminile della Maratona di Boston battendo l’etiope Ababel Yeshaneh al termine di un testa a testa emozionante nel […]

Acea Run Rome The Marathon: doppietta etiope e record uomini.

28 Marzo, 2022

Bekele Fikre Tefera batte il record del percorso con 2:06’48”. In nove concludono in meno di 2:10’. Tra le donne s’impone Sechale Dalasa Adugna (2:26’09”, p.b.). Luca Parisi (2:20’40”) e Paola Salvatori (2:49’27”) i primi italiani al traguardo. Diciottesimo Calcaterra (2:38’00”). Totale dei classificati: 8.389. Mai così veloce la maratona maschile a Roma. Per la prima […]

Chepngetich vince la Maratona di Nagoya in 2h17’18”

14 Marzo, 2022

La fuoriclasse keniana Ruth Chepngetich ha vinto la Maratona solo femminile di Nagoya (corsa World Athletics Elite Platinum Label) in 2h17’18”.  La campionessa mondiale di maratona di Doha 2019 ha fatto registrare un negative split correndo la seconda metà gara più velocemente rispetto alla prima (1h09’03” fino al 21 km e 1h08’15” tra il 21 […]

Allenamento Salute News Equipment Correre