fbpx

Simone Barontini super: nuovo record italiano juniores negli 800 metri

20 Febbraio, 2017
Simone Barontini: campione italiano a 18 anni con il record nazionale juniores sugli 800 metri (Foto: Giancarlo Colombo)

Il pubblico di Ancona ha spinto il giovane ottocentista locale Simone Barontini verso la conquista del titolo italiano assoluto sugli 800 metri. L’atleta anconetano ha strappato il record italiano juniores a Emilio Perco fermando il cronometro in 1’49”40 battendo con una bellissima volata Alessandro Dal Ben (1’51”11) e all’altra grande promessa del mezzofondo veloce italiano Andrea Romani (1’51”28). Perco aveva corso in 1’49”58 sempre sulla pista di Ancona nel 2013. Barontini, bronzo agli Europei under 18 di Tiblisi, ha stabilito il secondo record italiano in carriera dopo quello realizzato a livello allievi con 1’48”76 all’aperto nel corso del 2016. Barontini è stato premiato dal campione mondiale indoor e campione europeo del salto in alto Gianmarco Tamberi.

La trentina Irene Baldessari si è aggiudicata il titolo italiano degli 800 metri femminili in 2’04”30 precedendo Elena Bellò (2’05”77) ma ha mancato di 30 centesimi di secondo il minimo per gli Europei Indoor di Belgrado per appena 30 centesimi di secondo.

Yassin Bouih ha centrato la doppietta bissando il successo di Sabato sui 1500 metri vincendo anche i 3000 metri in 8’08”52 superando Marco Najibe Salami (8’08”98), Stefano Guidotti (8’09”48) e il campione europeo juniores dei 3000 siepi Yohanes Chiappinelli (8’10”27).

Giulia Alessandra Viola è tornata a vincere il titolo italiano indoor sui 3000 metri stabilendo il miglior tempo stagionale con 9’04”18 due anni dopo il successo nell’edizione disputata a Padova. Viola ha preceduto nettamente la siepista Valeria Roffino (9’31”25) e Silvia Oggioni (9’32”01). Per l’atleta di Montebelluna allenata dall’ex mezzofondista britannico Rob Denmark a Loughborough si tratta del terzo titolo italiano indoor della sua carriera. Nelle ultime due stagioni è stata ferma per una doppia operazione ai tendini d’Achille e una microfrattura al bacino.

Anna Bongiorni e Massimiliano Ferraro vincono i 60 metri: 

Gare frizzanti nello sprint dove Anna Bongiorni ha trionfato nella finale dei 60 metri in 7”30 dopo aver fatto registrare un eccellente 7”26 in semifinale, quarto miglior tempo italiano di sempre alle spalle di Manuela Levorato, Marisa Masullo e Audrey Alloh. La giovane sprinter toscana, figlia d’arte del primatista italiano della staffetta 4×400 Giovanni Bongiorni, ha preceduto di cinque centesimi di secondo Gloria Hooper, che ha eguagliato il suo record stagionale con 7”35.

Massimiliano Ferraro si è laureato campione italiano dei 60 metri in 6”64 avvicinando di quattro centesimi il record personale stabilito a Modena in Gennaio. Il velocista napoletano dell’Atletica Riccardi Milano 1946 ha conseguito la laurea con lode in giurisprudenza e ha praticato sci alpino a buoni livelli. Il campione italiano in carica e bronzo europeo di Goteborg 2013 Michael Tumi si è dovuto accontentare del secondo posto in 6”69.

Ayomide Folorunso, quarta agli Europei di Amsterdam sui 400 ostacoli e finalista olimpica con la staffetta 4×400 a Rio de Janeiro, ha confermato il titolo italiano assoluto della passata edizione sui 400 metri femminili in 53”38 prendendosi la rivincita nei confronti di Lucia Pasquale, che aveva battuto la parmense di origini nigeriane ai recenti Campionati Italiani Under 23 e si è confermata ad alti livelli anche agli Assoluti piazzandosi seconda in 53”80 con quattro centesimi di secondo su Maria Enrica Spacca. 

Marco Lorenzi ha vinto il primo titolo italiano assoluto a livello individuale sui 400 metri con il record personale di 47”17 battendo il semifinalista europeo dei 400 ostacoli Mario Lambrughi (47”43) e Daniele Corsa (47”46).

Silvano Chesani si è aggiudicato il quarto titolo italiano della sua carriera nel salto in alto maschile con 2.25m prima di mancare di poco il primo tentativo alla quota di 2.31m. Christian Falocchi, rivelatosi ai Campionati Italiani Promesse con 2.25. due settimane fa, è salito sul podio per la prima volta a livello assoluto grazie al secondo posto con 2.19m.

Dariya Derkach ha vinto il salto triplo femminile superando la barriera dei 14 metri con la misura dei 14.05m (minimo per gli Europei di Belgrado) ottenuta al terzo tentativo, che le ha permesso di battere Ottavia Cestonaro (13.57m). Daniele Cavazzani si è aggiudicato il salto triplo maschile con 16.49 battendo un ritrovato Daniele Greco, che ha ottenuto 16.41 con rincorsa breve.

In una rassegna che ha visto brillare tanti giovani talenti italiani ha fatto notizia anche il successo nel salto con l’asta femminile dell’allieva Maria Roberta Gherca (appena sedicenne) con 4.15m, seconda prestazione under 18 di sempre alle spalle di Roberta Bruni, che valicò l’asticella a 4.20m nel 2011.

Nel getto del peso maschile Sebastiano Bianchetti si è imposto per appena tre centimetri sull’amico Daniele Secci con la misura di 19.19m.

La formazione della 4×200 femminile dell’Esercito formata da Raphaela Lukudo, Maria Bendicta Chigbolu, Chiara Bazzoni e Irene Siragusa ha stabilito il primato italiano con 1’36”21.

La classifica combinata per società che tiene conto della somma dei punteggi dei campionati assoluti, promesse, juniores e allievi ha visto primeggiare la Studentesca Rieti Andrea Milardi a livello maschile e la Bracco Atletica Milano. Le Fiamme Gialle a livello maschile e i Carabinieri a livello femminile si sono imposti nella classifica per società a livello assoluto.

Articoli correlati

Larissa è tornata

23 Gennaio, 2022

Larissa Iapichino è tornata alle gare vincendo la gara del Pala Indoor di Ancona con 6.59m sulla pedana magica che le regalò il primato mondiale under 20 indoor con 6.91m in occasione dei Campionati Italiani Indoor assoluti. La fiorentina non gareggiava dall’infortunio alla caviglia destra subito in occasione degli Assoluti outdoor di Rovereto dove vinse […]

La Lombardia batte il Lazio ai Campionati Italiani cadetti di Parma

04 Ottobre, 2021

Il Campo Sportivo Lauro Grossi di Parma ha ospitato una bella edizione dei Campionati Italiani cadetti, manifestazione che in passato lanciò i campioni olimpici Filippo Tortu, Massimo Stano e Antonella Palmisano.  La Lombardia ha conquistato la vittoria nella classifica finale a squadre con 581,5 punti precedendo di 4 punti e mezzo il Lazio (577 punti). […]

Gli ori azzurri da Mattarella e Draghi

24 Settembre, 2021

Nei giardini del Quirinale la cerimonia della riconsegna della bandiera ha riunito per la prima volta le 109 medaglie complessive dello sport italiano, tra Giochi olimpici (40 medaglie) e paralimpici (69). Al Presidente della Repubblica è stato donato il testimone della staffetta 4×100. Spostamento a palazzo Chigi su cinque bus scoperti, tra gli applausi. L’atletica […]

Kipyegon batte Hassan nella finale della Diamond League di Zurigo

14 Settembre, 2021

Il Weltklasse di Zurigo ha incoronato i 32 vincitori della Wanda Diamond League 2021 durante la cerimonia di premiazione dei Diamond Trophies.  Faith Kipyegon ha battuto Sifan Hassan in un fantastico testa a testa sui 1500 metri femminili tra campionesse olimpiche sul rettilineo finale. Kipyegon si è imposta per 22 centesimi di secondo in 3’58”23 […]