fbpx

Atletica – Il meeting Bird’s Nest, prova generale dei Mondiali di Pechino 2015

26 Maggio, 2014

Il meeting cinese è stato caratterizzato da tre migliori prestazioni mondiali dell’anno e da quattro successi cinesi.

Nel mezzofondo spiccano il 1’44”88 del sudafricano André Olivier, i 1500 femminili vinti dalla marocchina Rababa Arafi in un eccellente 4’02”71 davanti alla giovanissima etiope Gudaf Tsegay, seconda con il nuovo record africano under 18  (4’02”83) e all’albanese Luiza Gega, che ha polverizzato il record nazionale con un ottimo 4’03”12.

Il fortissimo keniano Paul Kipsiele Koech si è aggiudicato i 3000 siepi con il connazionale Jairus Birech fermando il cronometro in 8’06”04. Successo sui 3000 siepi femminili di Purity Kirui su Salima Alami e Birtukan Adamu con il tempo di 9’25”68.

Per l’occasione la riunione del Nido d’Uccello ha fatto registrare una buona affluenza di pubblico che ha potuto esultare per le vittorie dei beniamini locali Xie Wenjun che ha ripetuto il successo di Domenica in Diamond League a Shanghai sui 110 ostacoli in 13”31 battendo l’argento iridato Ryan Wilson di sei centesimi, della martellista Wang Zhen con 75.31 (in stagione ha stabilito un primato di 77.68), dell’astista Xue Changrui che ha stabilito il record nazionale con 5.80. (tentando poi i 5.94 senza successo) e del diciassettenne lunghista Wang Wianan che ha preceduto di nove centimetri il vice campione mondiale indoor Li Jinzhe con l’eccellente misura di 8.09.

Tre migliori prestazioni mondiali dell’anno hanno illuminato la bella serata del Meeting di Pechino del circuito IAAF World Challenge disputatasi al Bird’s Nest, teatro delle Olimpiadi 2008 e dei prossimi mondiali di atletica del 2015.

Su tutti spicca il 9”87 di Justin Gatlin che fa meglio per cinque centesimi rispetto a Shanghai confermandosi come il velocista più in forma del momento. Gatlin è atteso ora alla prova romana del Golden Gala del 5 Giugno sulla pista dell’Olimpico dove sconfisse Usain Bolt lo scorso anno.

Notevole anche il successo in 12”58 (miglior tempo dell’anno) della campionessa del mondo dei 100 ostacoli Brianna Rollins, anche lei attesa a Roma contro la campionessa olimpica Sally Pearson.

La saltatrice in alto croata Ana Simic ha confermato il successo di Shanghai migliorando ancora il proprio primato personale di un centimetro con 1.98

Nei 100 femminili Veronica Campbell ha mostrato progressi rispetto alle prime uscite stagionali vincendo i 100 femminili in 11”14.

Nell’alto maschile il campione olimpico Ivan Ukhov ha valicato l’asticella a 2.36 al primo tentativo prima di arrendersi al primo tentativo a 2.40m. Ha successivamente deciso di rinunciare agli ultimi due tentativi.

La tedesca Christina Schwanitz, argento nel lancio del peso ai Mondiali di Mosca, ha avuto la meglio sulla cinese Gong Lijao (19.61).

Delusione per l’egiziano El Sayed, vincitore del giavellotto al meeting di Shanghai Domenica scorsa con 89.21 ma infortunatosi nella gara di Pechino. Il successo è andato al campione olimpico Keshorn Walcott con 83.94, seconda migliore misura della sua carriera