fbpx

Tamirat Tola e Laul Gebresilasie favoriti alla Maratona di Amsterdam

16 Ottobre, 2021

Tamirat Tola, Leul Gebresilasie, Laban Korir e Jonathan Korir sono i principali protagonisti della Maratona della TCS Amsterdam Marathon, gara targata World Athletics Elite Platinum Label.

Tola ha stabilito il primato personale in occasione della Maratona di Dubai del 2018 correndo in 2h04’06”, che è eguale al primato della Maratona di Amsterdam detenuto da Lawrence Cherono nel 2018. L’atleta etiope ha vinto la medaglia di bronzo alle Olimpiadi sui 10000 metri a Rio de Janeiro 2016, la medaglia d’argento ai Mondiali di Londra 2017 e la Maratona di Dubai nel 2017 in 2h04’11”.

Gebrsesilase ha il miglior tempo tra gli iscritti con il personale di 2h04’02” realizzato nel 2018 in occasione del secondo posto a Dubai al debutto sulla distanza precedendo Tola di quattro secondi. L’etiope ha corso due volte in 2h04’31” a Valencia nel 2018 e a Milano nel 2021.

Laban Korir ha gareggiato quattro volte alla Maratona di Amsterdam. Korir, compagno di allenamenti del primatista mondiale Eliud Kipchoge, ha debuttato in maratona ad Amsterdam nel 2011 con un secondo posto in 2h06’05”. E’ tornato nella capitale olandese nel 2016 quando ha migliorato il record personale correndo n 2h05’54”. Il trentacinquenne keniano ha vinto la Maratona di Toronto nel 2014 e si è piazzato undicesimo ai Mondiali di Doha nel 2019.

Jonathan Korir ha stabilito il primato personale ad Amsterdam nel 2018 correndo in 2h06’51” e si è migliorato due volte correndo in 2h06’45” a Berlino nel 2019 e in 2h06’40” a Entshede nel 2021.

Amdework Walelegn farà il debutto sulla maratona dopo aver vinto la medaglia di bronzo ai Mondiali di mezza maratona di Gdynia nel 2020 e l’argento ai Mondiali di Cross nel 2020 nella gara under 20. Ha stabilito il record personale sulla mezza maratona di 58’53” in occasione della vittoria alla mezza maratona a New Dehli ed è andato vicino ai suoi migliori livelli vincendo alla mezza maratona di Copenaghen in 59’10”.

La Maratona di Amsterdam assegnerà anche i titoli olandesi di Maratona. La gara maschile vedrà come favoriti il maratoneta di origini marocchine Khalid Choukoud e Michel Butter.

Choukoud ha migliorato il record personale correndo in 2h09’55” alla Maratona disputata nello scorso Aprile all’Aeroporto di Siena Ampugnano e cerca un altro tempo al di sotto delle 2h10’.

Butter ha stabilito il primato personale correndo in 2h09’58” ad Amsterdam nel 2012 e si è piazzato al sesto posto alla Maratona di New York nel 2017. Prima di dedicarsi alla maratona il corridore olandese ha vinto la medaglia d’argento sui 10000 metri ai Campionati Europei Under 23 di Debrecen nel 2007.

Maratona di Amsterdam: la gara femminile

L’etiope Haven Hailu parte come favorita nella gara femminile alla Maratona di Amsterdam. Hailu punta a migliorare il record personale di 2h23’52” stabilito a Siena lo scorso Aprile. Le principali avversarie sono la keniana Angela Tanui, vincitrice nella gara di Siena in 2h20’08 e a Venezia in 2h31’10” nel 2018 e seconda a Vienna nel 2019  in 2h25’37”, l’etiope Besu Sado, quarta classificata ad Amsterdam nel 2019 in 2h21’03” e finalista olimpica sui 1500 metri a Rio de Janeiro 2016, l’etiope Gebeiyanesh Ayele (2:23:23 a Siena), Shaso Insermu, che ha corso in 2:23:28 ad Amsterdam nel  2018 e ha vinto la Maratona di Madrid nel 2019 in 2h26’54”, e la keniana Maureen Chepkemoi, che ha stabilito il record personale di 2h24’16” alla Maratona di Istanbul e si è avvicinata ai suoi limiti in occasione della Maratona di Ginevra del 2021 in 2h24’19” di quest’anno.

Il primato della gara femminile è stato stabilito dall’etiope Degitu Azimeraw con 2h19’26 nel 2019.

Bo Ummels (atleta dal personale di 2h32’34” stabilito ad Amsterdam nel 2019) difenderà il titolo olandese di maratona.