Serhiy Lebid, l’uomo che attraversava i prati

Serhiy Lebid, l’uomo che attraversava i prati

30 Novembre, 2022
Foto Colombo/FIDAL

L’uomo che attraversava i prati ha vissuto negli ultimi tempi al buio, senza riscaldamento nell’Ucraina martoriata dalle bombe quotidiane che l’esercito russo continuamente lancia sulla nazione dell’Est Europeo. L’uomo che attraversava i prati e vinceva, lo scorso aprile, ci aveva raccontato che Dniepro, città dove vive con moglie e figli, aveva subito solo un attacco aereo che aveva distrutto l’aeroporto. Poi solo lunghe notti completamente al buio, per il coprifuoco, ma grazie a internet era sempre stato in contatto con il mondo.
Il suo sogno era divenire responsabile della nazionale ucraina per le prove lunghe. Una piccola speranza che gli aveva fatto sopportare le privazioni che una guerra lunga e devastante come questa può causare.

L’uomo che attraversava i prati e vinceva per ben 9 volte il campionato europeo di cross arriverà da noi il giorno 9 di dicembre, due giorni prima dell’Eurocross in programma a Venaria Reale (TO). Competizione che l’uomo che correva accarezzando l’erba l’ha vinto per ben 9 volte, di cui ben 5 di fila.

Avrete tutti indovinato che si tratta di Serhiy Lebid, che per anni ha vissuto in Piemonte, accasato con la Co-Ver di Verbania dei fratelli Pizzi, sodalizio che durante l’inverno con era capace di aggiudicarsi il titolo di società di corsa campestre e prendere parte alla Coppa Campioni di cross (altri tempi…).

Lebid con una squadra giovane composta da under 23 uomini e juniores donne in questi giorni si trova in una località ucraina al confine con l’Ungheria. “Qui ci si allena bene, tutto tranquillo”, dice, come sempre, come tutti gli uomini dell’Est senza usare gli articoli determinativi, ma esprimendosi benissimo, ancora nella nostra lingua. “Sono contento di poter lavorare con questi giovani, sono da queste parti ormai da 15 giorni, ho portato con me la famiglia, spero di fare bene in Italia, sono in contatto con Alberto Pizzi che ho rivisto nel mese di agosto. Poi sarà finito tornerò a Dniepro. So che ci sono bombardamenti e che manca la luce, cercherò un generatore” dice scherzando con il solito humor…


Al cross Europeo ha già dato appuntamento al suo ex compagno di squadra Vasyl Matvychuck che vive stabilmente in Italia con il quale è in contatto dall’inizio dell’”operazione speciale”, come la chiamano i russi. il comitato organizzatore ha già deciso che lo farà intervenire il sabato pomeriggio durante un Convegno sul cross.

Serhiy Lebid Vanta 19 partecipazioni consecutive dalla prima del 1994 al 2012 (Ungheria). Dodici volte sul podio, nove titoli europei, un argento e due bronzi. Dei nove titoli, ben cinque consecutivi. L’uomo dell’inverno, il cacciatore di successi attraverso i prati. Primo anche da noi a S. Giorgio su Legnano e a S. Vittore Olona. (2003 e 2007).

Allenamento News Equipment Salute Correre