Eliud Kipchoge

Re e Regina

Foto: Giancarlo Colombo
Di: Danilo Mazzone

Il via alla Maratona di Londra viene dato dalla regina Elisabetta, poi il percorso di gara è il regno dei tre “re” Eliud Kipchoge, Kenenisa Bekele e Mo Farah, che hanno il merito di riportare la narrazione di una corsa sui 42,195 chilometri a lontani confronti (vedi Salazar vs De Castella vs Lopes) che fecero uscire la Maratona dal ristretto cortile degli addetti ai lavori.

Ancora una volta è Kipchoge (cognome che richiama un nome di un altro pioniere: Keino) a vincere la gara più sfruttata mediaticamente in un mese di aprile al solito frenetico.Il tris di Kipchoge è frutto di una distribuzione dello sforzo perfetta, come da manuale, senza eccessi.

Alla fine (come a Berlino) Eliud si deve confrontare con un etiope non notissimo come Shura Kitata (in terra di Germania fu Gueye Adola), l’unico a reggerne la cadenza in una “terra di nessuno” dalla quale erano scomparsi sia Farah (al record nazionale con 2:06’21”), sia uno spento Bekele. Non arriva la nuova migliore prestazione mondiale, meno che mai un tempo inferiore a 2:00’00”, ma arriva un terzo successo che rende il bravo keniano “mister Maratona”.

Grandissima Vivian Cheruyot a riprendere la fuga di Mary Keitany e a vincere in 2:18’31”, quarta prestazione all time. Domenica inflazionata da gare, ma in molti evaporano per il grande caldo: Dennis Kimetto, atteso a una resurrezione a Vienna, si perde nei “ring” stradali della capitale mitteleuropea fino a incappare nel solito ritiro attorno al 25° chilometro.

A vincere ci pensa, una volta tanto, un marocchino: è Salaheddine Bounassier (2:09’29”). In tale contesto, è di assoluta dignità la Maratona di Padova, dove vincono l’eritreo Mogos Shumay in 2:12’23” e l’etiope Waganesh Mekasha (record del percorso con 2:29’18”). Terza Rosaria Console in 2:37’26”.

LONDRA (Gbr)- Virgin London Marathon– Uomini: 1° Eliud Kipchoge (Ken) 2:04’17”; 2° Shura Kitata (Eti) 2:04’49”; 3° Mo Farah (Gbr) 2:06’21”; 4° Abel Kirui (Ken) 2:07’07”; 5° Bedan Karoki (Ken) 2:08’34”; 6° Kenenisa Bekele (Eti) 2:08’53”. Donne: 1° Vivian Cheruyot (Ken) 2:18’31”; 2° Brigid Kosgei (Ken) 2:20’13”; 3° Tadelech Bekele (Eti) 2:21’40”; 4° Gladys Cherono (Ken) 2:24’10”; 5° Mary Keitany (Ken) 2:24’27”; 6° Rose Chelimo (Bar) 2:26’03”.

VIENNA (Aut) Maratona internazionale– Uomini: 1° Salaheddine Bounassier (Mar) 2:09’29”; 2° Ishmael Bushendich (Ken) 2:10’03”. Donne: 1° Nancy Kiprop (Ken) 2:24’18”; 2° Meselech Tsegaye (Eti) 2:29’51”.

PADOVA- Padova Marathon-Uomini: 1° Mogos Shumay (Eri) 2:12’23”; 2° Paul Maina (Ken) 2:12’35”; 5° Luca Parisi (Acsi Campidoglio) 2:28’27”. Donne: 1° Waganesh Mekasha (Eti) 2:29’18”; 2° Getaneh Wendimagegnehu (Eti) 2:36’36”; 3° Rosaria Console (Fiamme Gialle) 2:37’26”.

SARNICO (Bg)- Sarnico Lovere Run (25.2 km)-Uomini: 1° James Mbuguru (Ken) 1:15’54”; 2° Charles Kamau (Ken) 1:16’39”; 6° Michele Palamini (Vertovese) 1:21’44”. Donne: 1° Sara Brogiato (Aeronautica) 1:28’18”.

YANGZHOU (Cina)- Mezza Maratona-Uomini: 1° Mosinet Geremew (Eti) 1:01’31”; 2° Abraham Cheroben (Bar) 1:01’33”. Donne: 1° Ababel Yeshaneh (Eti) 1:09’06”.

GIFU (Giap)- Mezza Maratona– Uomini: 1° Nicholas Kesimbei (Ken) 1:01’12”; 14° Yuki Kawauchi (Giap) 1:04’35”. Donne: 1° Degitu Azmeraw (Eti) 1:09’53”.

MUGGIA (Ts)- 15° Mujalonga (10 km)-Uomini: 1° Daniel Kipserem (Ken) 29’08”; 2° Said Douirmi (Biotekna) 30’00”; 3° Abdellah Bamoussa (Atletica Brugnera) 30’06”. Donne: 1° Beday Addisalem (Eti) 32’55”; 2° Mary Wangari (Ken) 33’38”; 4° Teresa Montrone (Locorotondo) 35’37”; 5° Silvia Weissteiner (Sterzing) 35’43”.

NUMANA (An)- 8° Mezza Maratona Conero Running– Uomini: 1° Joash Kipruto (Ken) 1:09’54”; 2° Giammarco Scacchia (Sambenedettese) 1:14’27”. Donne: 1°Vivian Kemboi (Ken) 1:17’45”; 2° Marcella Mancini (Marà Avis Marathon) 1:21’44”
ROMA- Cecchignola di corsa (10 km)-Uomini: 1° Roman Prodius (Mol) 30’38”; 2° Andrzej Nordwing 31’04”. Donne: 1° Eugenie Chenaux (Svi) 35’39”; 2° Elena Beltrame (Lbm Sport) 36’32”.

CAVA DE’ TIRRENI (Sa)- 11° La Cavaiola (10 km)-Uomini: 1° Gilio Iannone (International Security) 33’00”. Donne: 1° Filomena Palomba (Running Club Napoli) 40’10”.

Articoli Correlati

E’ una Milano Marathon proiettata al futuro e con lo sguardo rivolto a Berlino
Dalia Kaddari
Due medaglie italiane alle Olimpiadi giovanili di Buenos Aires
Chicago: Mo Farah vince la sua prima maratona e segna il record europeo
Yeman Crippa
Kiplimo batte Edris al Giro al Sas di Trento, Crippa è terzo
Sara Dossena e Valeria Straneo
Parma Marathon: al via anche Straneo e Dossena
Eliud Kipchoge
Record del mondo a Berlino: Kipchoge corre la maratona in 2:01’39”