fbpx

Provate per voi: Hoka One One Elevon 2

01 Settembre, 2020
Foto: Arch. Scarpe&Sport

“Scarpe da strada di grande livello, tra le migliori disponibili. Leggere, ma sostanziose e decisamente ammortizzate, con un comportamento eccelso, che combina una perfetta ammortizzazione con un valido supporto.” Vediamo nei dettagli i motivi del giudizio del nostro esperto di scarpe da running, che segnala anche una “riduzione del senso della fatica”.

La Hoka One One è una delle più giovani marche di grande successo, fondata nel 2009 da Jean Luc Diard e Nicolas Mermoud (ex manager Salomon il primo, forte trail runner il secondo), che per primi hanno intuito benefici e potenzialità delle scarpe a geometria maxi, capaci di raddoppiare il confort, riducendo la fatica. Una scelta lungimirante, a giudicare dall’attuale boom delle ipermorbide: il succedersi di scarpe sempre più morbide ed ammortizzate è la tendenza dominante degli ultimi anni e ogni nuovo modello supera in morbidezza il precedente e va a scalare le classifiche di vendita.

Sui vantaggi e gli svantaggi della iper-morbidezza rimando a un prossimo intervento su Correre.it. Le tecnologie e i materiali utilizzati per questo tipo di modelli sono nuovi e molto interessanti. Anche per questo ho accettato, con molto interesse, di provare le nuove Elevon 2, che Artscrafts International (distributore Hoka One One in Italia), ha messo a disposizione per questo test. Secondo la Hoka sono delle scarpe neutre da strada, molto ammortizzate, che si collocano al top della famiglia “Hoka Fly”, studiate per soddisfare anche le aspettative dei runner più navigati, in vendita a un prezzo di listino di 160 euro.

 

Le parti in dettaglio

Nel paio utilizzato per la prova, nella taglia 12,5 US, ho rilevato un peso di 340 g e uno spessore complessivo suola-intersuola di 29 mm sotto i metatarsi e di 37 mm sotto al calcagno, pertanto il differenziale effettivo è risultato di 8 mm. Per la taglia campione 9 US, l’azienda dichiara un peso di 288 grammi, con 27 – 32 mm di spessore di suola-intersuola, quindi un differenziale che si riduce a 5 mm.

Intersuola – La corposa intersuola è a doppio spessore, con uno strato superiore in EVA Profly, supportato dall’Active Foot Frame inferiore, in EVA iniettato, a maggiore portanza. All’avampiede sono presenti profonde scanalature per mantenere la flessibilità, compensando così l’elevato spessore.

Suola – La suola, in mescola translucida, è in due parti, segmentate ed essenziali, poste a proteggere la pianta e il tacco.

Tomaia – La tomaia è in mesh ad aere differenziate, leggera e traspirante, con linguetta imbottita, con inserto in Eva traforato. Al suo interno, sono inserite, nel mesopiede, due fasce di supporto asimmetriche, con 4 punti di trazione direttamente collegati all’allacciatura, che possono contribuire a personalizzare la calzata. Il sottopiede estraibile è in spesso Ortholite, resistente e traspirante.

 

 

Il comportamento su strada

La calzata è centrata nella media, con un giusto contenimento del calcagno e un valido l’avvolgimento al mesopiede, anche se, per riuscire ad apprezzarlo, è necessario fare un po’ di pratica con il particolare sistema di allacciatura (non troppo intuitivo) raccordato alle fasce interne. La tomaia tiene bene e consente una giusta traspirazione.

Correndo sull’asfalto, ho potuto constatare che queste scarpe hanno un comportamento molto equilibrato, che abbina un’ammortizzazione invidiabile, accompagnata da un valido supporto bilaterale lungo tutto il piede. È invece assente quella sensazione di affondamento eccessivo nell’intersuola, che impoverisce varie altre scarpe ultra morbide. Con le Elevon 2, indipendentemente dal tipo di impatto, l’intersuola a doppio strato ammortizza perfettamente e si viaggia sempre godendosi il confort della prima classe, mentre la spinta all’avanpiede risulta solida ed efficiente. A varie velocità, sia durante la corsa lunga e lenta, che correndo ritmi un po’ più allegri, si percepisce sotto i piedi una reazione sempre viva e appropriata, anche se (naturalmente) queste non sono le scarpe più indicate per i soli allenamenti di velocità.

Inoltre, la suola, senza sporgenze e dotata di una texture minima, permette anche un ottimo smorzamento delle componenti orizzontali della forza d’impatto, consentendo così un atterraggio morbido, determinante per evitare sovraccarichi alle articolazioni, riducendo quindi fortemente l’incidenza d’infortuni. Grazie anche al peso modesto (specie considerando le dimensioni imponenti) si può apprezzare una tangibile sensazione di riduzione della stanchezza, tanto più percepibile, quanto più lunga è la distanza.

Forse il solo limite di queste pregevoli scarpe è quello che vanno riservate all’asfalto (evitando quindi fuoristrada e ciottolati) in quanto le profonde scanalature incise sotto l’avanpiede possono facilmente ritenere sassi di varie dimensioni.

 

In conclusione

Sulla base della mia esperienza, ritengo di poter affermare che queste Hoka Elevon 2 sono scarpe da strada di grande livello, fra le migliori disponibili. Sono leggere, ma sostanziose e decisamente ammortizzate, con un comportamento eccelso, che combina una perfetta ammortizzazione con un valido supporto. In particolare, sono in grado di ridurre al minimo la sensazione di fatica, regalando quindi corse piacevoli ed efficaci, su ogni distanza. Ritengo siano consigliabili a runner di ogni peso, anche importante, con qualunque tipo di appoggio.

Possono spostare in avanti il significato di parole come confort, protezione e sicurezza, ripagando bene dall’investimento.

 

Hoka One One Elevon 2

superficie di appoggio 9,5

differenziale anteroposteriore 8

portanza 8,5

ammortizzazione 9,5

risposta elastica 7,5

flessibilità 7

adattamento alla morfologia 8

adeguatezza biomeccanica 9

adeguatezza all’uso 8

peso 8,5

resistenza 8

stabilità 8

smorzamento frenata 9,5

 

Ai lettori

Peso 78 kg, sono alto 182 cm. Podisti di diverso peso o con un diverso stile di corsa, possono percepire sensazioni diverse. Le scarpe per questo test sono state fornite gratuitamente da ArtCrafts International, distributore delle Hoka One One in Italia, tuttavia non esistono vincoli tali da influire sull’indipendenza della valutazione fornita.

 

La scheda

nome: Hoka One One Elevon 2

categoria: running protettive ammortizzate

misure: uomo, US da 7 a 15; donna, US da 5 a 11

peso (alle misure standard): 288 g/uomo, 243 g/donna

prezzo: 160 euro

 

Informazioni tecniche:

  • Tomaia in mesh ingegnerizzato a trama differenziata con protezione interna sulla punta e rinforzo tallonare in TPU.
  • Allacciatura tradizionale con linguetta asimmetrica.
  • Intersuola a doppia densità, in EVA e ProFly con stabilizzatore Active Foot Frame.
  • Differenziale 5 mm (uomo 27/32 – donna 25/30).
  • Suola con inserti in gomma resistente all’abrasione nei punti di maggior usura.
  • Note del produttore: categoria Hoka One One: “Fly Run”.