fbpx

On the road – Lunedì 21 aprile – Consistenza e coesistenza

22 Aprile, 2014

C’era il desiderio di dimenticare l’attacco terroristico che a Boston aveva decretato la fine dell’innocenza l’anno prima, macchiando di sangue la gara per eccellenza dell’atletica: la Maratona. La nuova migliore prestazione femminile della corsa (nonché la quinta all time) è stata un arcobaleno in una giornata che molti temevano come nella New York del novembre 2001, a pochi giorni dalla destabilizzazione delle Torri Gemelle. Così raccontiamo della magnifica gara di Rita Jeptoo, che nemmeno la durezza della Heartbreak Hill priva di 2:18’57”; e raccontiamo anche della prova di consistenza di Meb Keflezighi, l’americano ex eritreo, che almeno dal 2004 è sulla breccia, da quando riuscì a cogliere un bel secondo posto nell’Olimpiade di Atene, quella vinta da Stefano Baldini. Keflezighi consegna agli USA finalmente il primo posto nella gara di Boston: non succedeva dal 1983, dalla vittoria di Greg Meyer. Una vita… e poco importa il responso “modesto” di 2:08’37”. Con il numero 1990 (anno dell’indimenticabile vittoria in 2:08’19”, record italiano) Gelindo Bordin ha chiuso in 4:10’37”. A noi piace citare anche l’arrivo della Maratona di Nagano (Giappone), con il famoso ucraino Sergey Lebid vincitore in 2:13’56” e la russa Alina Prokopova (2:30’56”). Almeno per un giorno la brutta situazione politica in quello spicchio di Europa è superata dallo sport. Ucraina e Russia sono insieme sul podio.

Maratona di Nagano (JPN) – Uomini: 1. Lebid (UCR) 2:13’56”; 2. Bat O-chir (MON) 2:14’04”; 3. Ito (JPN) 2:15’20”. Donne: 1. Prokopova (RUS) 2:30’56”.

Boston (USA)- 118a Maratona – Uomini: 1. Meb Keflezighi (USA) 2:08’37”; 2. Wilson Chebet (KEN) 2:08’48”; 3. Franklyn Chepkwony (KEN) 2:08’50”; 4. Vitaly Shafar (UCR) 2:09’38”; 5. Markos Geneti (ETH) 2:09’50”. Donne: 1. Rita Jeptoo (KEN) 2:18’57”; 2. Buzunesh Deba (ETH) 2:18’59”; 3. Mare Dibaba (ETH) 2:20’35”; 4. Jemima Sumgong (KEN) 2:20’41”; 5. Meselech Melkamu (ETH) 2:21’28”.

Altre informazioni sulla Boston Marathon:

http://www.maximaratona.it/index.php/item/309-boston-volano-le-donne-rita-jeptoo-vince-in-21857-tra-gli-uomini-si-impone-il-vecchio-keflezighi.html

Città del Capo (SAF) – Ultramaratona “Two Oceans” (56 km) – Uomini: 1. Lebenya Nkoko (Lesotho) 3:09’52”; 2. Hendrik Ramaala (SAF) 3:11’33”; 3. Matjane (Lesotho) 3h12’03”. Donne: 1. Nina Podnebesnova (Russia) 3:40’07”.

Maratonina di Prato – Uomini: 1. Julius Kipngetich Rono (KEN) 1:03’34”; 2. Silas Ngetich (KEN) 1:03’34”; 7. Riccardo Passeri (Aeronautica) 1:07’12”. Donne: 1. Heleen Jepkurgat (KEN) 1:10’41”: 2. Rodah Tanui (KEN) 1:13’15”; 3. Jane Chelagat (KEN) 1:16’39”. 

 

Gualtieri (RE) – Diecimila di Pasquetta – Uomini: 1. Gianpasquale Esposito (Pentathlon Modena) 34’41”; 2. Davide Scarabelli (Atl.Scandiano) 34’44”; 3. Lorenzo Gardini (Sintofarm) 35’15”; Donne: Rosa Alfieri (Pod. Correggio) 38’14”; 2. Lia Tavelli (Circolo Amatori Podisti) 39’05”; 3. Silvia Farina (Sintofarm) 42’15”.