fbpx
Risultati della settimana Coronavirus

L’acuto della Salpeter nella Tokyo marathon senza mass-race, ecco il nostro resoconto del weekend del blocco da coronavirus

Galen Rupp (Foto: Jane Monti)
Di: Danilo Mazzone
Il 2:17’45” di Lonah Salpeter in Giappone è il sesto miglior tempo di sempre. Ad Atlanta si è vissuto il ritorno sotto ai riflettori di Galen Rupp, primo nei trials USA di maratona (2:09’20”). Bekele batte il record di Mo Farah alla mezza di Londra, quasi un sopralluogo in vista della sfida di fine aprile in maratona contro Kipchoge.

Dopo una settimana carica di tensioni, esplode la Maratona di Tokyo proprio nell’edizione più sofferta, con gli organizzatori che consentono di gareggiare solo agli atleti élite. Su tutte la prova di Lornah Salpeter, che vince in 2:17’45”, record della corsa e sesta migliore prestazione all time. L’israeliana ex keniana realizza anche i record personali e nazionali, confermandosi atleta di vertice.

Fra gli uomini l’etiope Birhanu Legese colleziona il secondo successo consecutivo fallendo di poco il record della manifestazione. In nove scendono sotto le 2:07’00”; citazioni per i nuovi record nazionali belga (2:04’49” di Bashir Abdi) e giapponese (2:05’29” di Suguru Osako). 

TOKYO (JPN) – Maratona Internazionale– Uomini: 1° Birhanu Legese (Eti) 2:04’15”; 2° Bashir Abdi (Bel) 2:04’49”; 3° Sisay Lemma (Eti) 2:04’51”; 4° Suguru Osako 2:05’29”; 5° Bedan Karoki (Ken) 2:06’15”; 6° El Hassan El Abbassi (Mar) 2:06’22”; 7° Asefa Mengistu (Eti) 2:06’23”; 8° Riyu Takaku 2:06’45”; 9° Daisuke Uekado 2:06’54”. Donne: 1° Lornah Salpeter (Isr) 2:17’45”; 2° Birhane Dibaba (Eti) 2:18’35”; 3° Sutume Asefa (Eti) 2:20’30”.

Le altre gare top del weekend 

Ad Atlanta, nei classici e spietati trials Usa di maratona è Galen Rupp (nella foto) a usare tutta la sagacia tattica: parte poco dopo metà gara e vince in 2:09’20”. Colpisce il terzo posto del 43enne Abdi Abdirahman (nato a Mogadiscio) in 2:10’03”. Tra le donne si impone Aliphine Tuliamuk in 2:27’23”. 

Passerella di Kenenisa Bekele a Londra: il fuoriclasse etiope vince la Vitality Half Marathon in 1:00’22”, record della manifestazione. 

Il ritorno di Rupp in maratona 

La gara disputata ad Atlanta su un percorso ondulato in una giornata fredda e ventosa ha qualificato per la maratona olimpica che si svolgerà a Sapporo (JPN) i primi tre classificati al traguardo. 

Rupp, già vincitore dei Trials olimpici e successivamente terzo nella maratona a Cinque Cerchi a Rio de Janeiro (bra) nel 2016, ha tagliato il traguardo al primo posto nella gara maschile in 2:09’20” precedendo Jacob Riley (2:10’02”). Abdi Abdirahaman ha staccato il terzo biglietto per il Giappone classificandosi al terzo posto in 2:10’03” davanti a Leonard Korir. Abdirahaman parteciperà alla sua quinta Olimpiade a 43 anni.  

Rupp ha corso soltanto due volte dall’Ottobre 2018, quando si piazzò al quinto posto alla Maratona di Chicago. Tuliamuk (atleta di origini keniane) ha vinto la gara femminile in 2:27’23” con un allungo decisivo al 25° miglio precedendo di sette secondi Molly Seidel. Sally Kipyego, seconda alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016, ha conquistato il terzo posto e il pass olimpico in 2:28’52”. (Diego Sampaolo)

ATLANTA (USA) – Uomini: 1° Galen Rupp 2:09’20”; 2° Jacob Riley 2:10’02”; 3° Abdi Abdirahman (43) 2:10’03”. Donne: 1° Aliphine Tuliamuk 2:27’23”; 2° Molly Seidel 2:27’31”; 3° Sally Kipyego 2:28’52”

Bekele nella mezza di Londra “scalda i motori” in attesa della sfida con Kipchoge 

Il primatista mondiale dei 5.000 e dei 10.000 m Kenenisa Bekele ha vinto la Vitality Big Half Marathon di Londra in 1h00’22” migliorando di 1 minuto e 18 secondi il record della manifestazione di Mo Farah. Bekele ha corso la mezza maratona di Londra come prova di avvicinamento alla Maratona della capitale britannica del prossimo 26 Aprile, quando darà vita alla super sfida con Eliud Kipchoge. 

Bekele ha battuto il britannico Chris Thompson, che si è aggiudicato il titolo nazionale con il buon tempo di 1h01’07” precedendo Jake Smith (1h02’00” record britannico under 23). 

La britannica Lily Partridge si è imposta nella gara femminile in 1h10’50” superando Samantha Harrison e Stephanie Davis. (Diego Sampaolo)

LONDRA (GBR)- Vitality Big Half Marathon-Uomini: 1° Kenenisa Bekele (Eti) 1:00’22”. Donne: 1° Lilly Partdrige 1:10’50”; 2° Samantha Harrison 1:11’01”; 3° Steph Davis 1:11’05”.

Altri risultati 

FUCECCHIO (FI)- Dieci Chilometri-Uomini: 1° Joel Mwangi (Ken) 29’31”; 2° Joash Koech (Ken) 31’04”; 3° Gebrehanna Savio (Team Casa della Salute Genova) 31’14”. Donne: 1° Cavaline Nahimana (Bur) 34’51”; 2° Clementine Mukandanga 35’39”; 3° Alice Franceschini (Duferco Spezia) 37’34”.

AIROLO LEVENTINA (SUI)-Winter Skyrace (16 km)-Uomini: 1° Gabrile Sboarina 1:47’04”. Donne: 1° Manuela Leonardi (Sc Bedretto) 2:02’17”.

SLIEMA (Malta)- Gig Malta Marathon– Uomini:1° Hicham El Barouki (Mar) 2:16’45”; 3° Mohamed Hajjy (Castenaso, BO) 2:29’24”. Donne: 1° Josanna Attard 3:05’56”; 10° Laura Piscitelli 3:32’41”. Mezza Maratona-Uomini: 1° Luke Micallef 1:10’06”. Donne: 1° Lisa Bezzina 1:17’41”.

LADISPOLI (RM)- 37° Corri nei giardini (8 km)-Uomini: 1° Roman Prodius (Lbm Sport) 27’03”. Donne: 1° Sara Carnicelli (Lbm) 30’25”.

CONTIGLIANO (RI)- Lunghissimo della Valle Santa di Contigliano (15 km)-Uomini: 1° Enrico Costanzi (Clt Terni) 56’17”. Donne: 1° Claudia De Vita (Atletica Monterotondo) 1:03’11”.

 

Articoli Correlati

Tokyo 2020: è ufficiale, Giochi Olimpici rinviati al 2021
La maratona di Padova slitta a settembre
Coronavirus – Si sposta anche la maratona di Londra: 4 ottobre la nuova data
Maratona: Roma cerca i pacemaker
Ufficiale: cancellata la maratona di Roma, appuntamento al 2021
Maratona di Tokyo - Salpeter
Tokyo marathon a Legese e Salpeter
Pizzolato: maratona annullata? Ecco come sfruttare la forma raggiunta