fbpx

Il ritorno delle “mass marathon”

14 Marzo, 2021
Foto archivio: Nagoya Women's Marathon

Ritorno ufficiale, nonostante la pandemia, alle “maratone di massa”. Un altro segnale positivo che viene da Nagoya, città giapponese famosa per la gara in rosa sui 42,195 chilometri. Un’altra tradizione prestigiosa, con 5000 al via. A quasi dieci anni dal terribile sisma che distrusse il territorio, quasi a esorcizzarne il ricordo, Mizuki Matsuda e Sayaka Sato hanno impostato la gara sui 18 orari, poi, complice il vento contrario, l’andatura è calata. Al 35° chilometro Matsuda ha incrementato il ritmo per vincere poi in 2:21’51”, a circa un minuto dal record della corsa. In tredici sotto 2:30’ hanno garantito profondità di risultati. Ma la notizia più importante è il ritorno a una gara ricca di partecipanti.

In una delle poche gare su strada italiane, per poco la svedese Charlotte Fougberg, maratoneta di valore internazionale, non è prima assoluta. Infatti la forte mezzofondista nordica è seconda assoluta nella Trino-Crea di Trino vercellese, preceduta dal solo Michele Belluschi. Non mancano risultati indoor e outdoor su pista.

A Fayetteville nell’Arizona in bella evidenza l’americano 19enne Cole Hocker con una doppietta miglio/3000 di 3’53”71/ 7’46”15 che fa bene sperare, visto che tutto avviene in un’ora (!). il keniano Wesley Kiptoo parte subito in testa e fa suoi gli alienanti 5000 metri indoor (non sappiamo lo sviluppo della pista, sicuramente più dei dodici giri e mezzo) in un solido 13’23”77. Nel meeting di Kasarani, nell’aria fina di Nairobi (Kenya) la fuoriclasse Helen Obiri vince i 10000 in 31’24”7. La canadese di origini friulane Andrea Seccafien si mette in evidenza nel Track Classic di Sydney con 15’25”62 sui 5000.

Nagoya (Giap)- Maratona internazionale femminile
 1° Mizuki Matsuda 2:21’51”; 2° Sayaka Sato 2:24’32”; 3° Natsumi Matsushita 2:26’26”; 4° Mirai Waku 2:26’30”; 5° Hanae Tanaka 2:26’49”.

Trino Vercellese (Vc)- Trino/Crea ( corsa in salita 18.5 km)
Uomini: 1° Michele Belluschi (Grottini Team) 1:05’43”; 2° Marco Mazzon (Athletic Team) 1.07’50”; 3° Francesco Guglielmetti (Fulgor Prato Sesia) 1:08’22”
Donne: 1° Charlotte Fougberg (Sve) 1:07’27”; 2° Francesca Rimonda (Vigone che corre) 1:18’55”; 3° Ilaria Bergaglio (Novese) 1:23’00”

Fayetteville (Usa, Arizona)- Campionati prima divisione Ncaa indoor
Uomini- Miglio: 1° Cole Hocker 3’53”71; 2° Eliud Kipsang (Ken) 3’55”93
3000: 1° Cole Hocker 7’46”15; 2° Cooper Teare 7’46”23
5000: 1° Wesley Kiptoo (Ken) 13’23”77; 2° Eric Hamer 13’29”60, 3° Morgan Beadlescomb 13’29”96

Birmingham (Usa, Alabama)- Campionati seconda divisione Ncaa indoor
Uomini- 5000. 1° Christian Noble 13’47”45; 2° Isaac Harding 13’48”36; 3° Loic Scomparin 13’49”09

Canberra (Aus)- Track Classic
Uomini- 800: 1° Peter Bol 1’45”23; 2° Brad Mathas (Nzl) 1’46”01, 3° Jared Micallef 1’47”00
1500: 1° Jye Edwards 3’37”30
Donne- 800: 1° Catriona Blisset 2’00”19

Nairobi (Ken)- Kasarani Meeting
Uomini-800:1° Boaz Kiprugut 1’45”9. 1500: 1° Abel Kipsang 3’37”7
5000: 1° Cornelius Kemboi 13’42”1
10000: 1° Peter Ndwiga 28’42”88
Donne- 5000: 1° Daisy Cherotich 15’26”7
10000:1° Helen Obiri 31’24”7; 2° Eva Cherono 31’29”6; 3° Victory Chepngeno 31’42”9

Sydney (Aus)- Track Classic
Uomini- 5000: 1° Matthew Ramsden 13’29”99; 2° Brett Robinson 13’31”97; 3° Jack Rayner 13’34”68
Donne: 1° Andrea Seccafien (Can) 15’25”62; 2° Jenny Blundell 15’25”84

Cross Camignolo (Svi)
Juniores maschile: 1° Mattia Verzaroli (Gab Bellinzona) 12’09”
Juniores femminile: 1° Zoe Ranzoni (Virtus Locarno) 13’59”.