fbpx

Francesca Canepa: titolo e record della 12 ore

11 Aprile, 2021
Foto Daniele Chiodi

Due settimane dopo il titolo tricolore della 24 ore, la valdostana Francesca Canepa sigla la migliore prestazione italiana nella 12h su strada a Provaglio d’Iseo con 136,59 km

Migliore prestazione su suolo italiano in maratona. Autrice della prodezza è la ventinovenne keniana Angela Tanui, capace di salutare la compagnia del plotoncino di africane dopo quattro dei cinque giri disegnati in prossimità dell’Aeroporto di Ampugnano di Sovicille, vicino a Siena. Giornata grigia, ma favorevole alla disputa di una maratona. Angela chiude in 2:20’08”, facendo meglio di Vivian Cheruyot a Milano nel 2019 (2:22’25”). Certo, le condizioni gara sono radicalmente diverse…Un grande applauso a Valeria Straneo, che a 45 anni chiude in 2:30’33”. Sfuma il minimo per Tokyo, non la bravura della mitica piemontese. Fra gli uomini Erick Kiptanui allunga di quel tanto, nel finale, che gli consente di sfrecciare per primo sul traguardo precedendo di cinque secondi l’etiope Negassa. In tredici sotto le 2:08’00” sanciscono la qualità della gara senese. Per soli dodici secondi Stefano La Rosa, che recupera diverse posizioni nel finale, non ce la fa a ottenere il tempo minimo per Tokyo. Peccato davvero….Buon esordio sulla distanza per Said El Otmani con 2:13’23”.

Due settimane dopo il successo nella 24ore di Biella, a Provaglio d’Iseo Francesca Canepa vince ancora una volta la dodici ore Ultrafranciacorta (frizzante come un vino di quelle parti) aggiudicandosi il titolo italiano con tanto di primato nazionale. La valdostana, classe 1971, porta il limite a 136,59 km, oltre due in più del precedente record di Lorena Brusamento, che nel 2017 sempre in Franciacorta riuscì a completare 134,369 chilometri.

Iniziano le varie fasi regionali di corsa  su pista e si mette in luce Nadia Battocletti, prima a Brescia sui 2000 m con 5’59”41. Di buon valore i diecimila maschili, vinti da Nicola Bonzi, dal cognome che certamente richiama alla memoria fior di scalatori.

Il keniano Emmanuel Naibei vince la Maratona di Lagos, nel caldo umido tropicale, in un discreto 2:11’37”.

A Paluzza di Udine, paese natale del campione europeo Venanzio Ortis, sono gli etiopi a dominare la corsa in montagna Carnia Race.

 

Ampugnano (Si)- Xiamen Marathon e Tuscany Camp Marathon

Uomini: 1° Erick Kiptanui (Ken) 2:05’47”; 2° Abdifura Negassa (Eti) 2:05’52”; 3° Elgoumri Otmane (Mar) 2:06’18”; 4° Yohannes Gebregeorgis (Eri) 2:06’28”; 30° Stefano La Rosa (Carabinieri)  2:11’42”; 35° Said El Otmani (Esercito)2:13’23”; 38° Giovanni Grano (Atletica Isernia) 2:13’40”; 42° Francesco Puppi (Valle Brembana) 2:16’18”. Donne: 1° Angela Tanui (Ken) 2:20’08”; 2° Purity Changwony (Ken) 2:22’46”, 3° Gebiyaneshete Gedamu (Eti) 2:23’23”; 20° Valeria Straneo (Laguna Running) 2:30’33” ; 23° Sara Brogiato (Aeronautica) 2:34’24”.

Boissano (Sv)- Boissano spring (pista)

Uomini– 2000: 1° Ludovico Vaccari  (Arcobaleno Savona) 5’50”59. Donne– 2000: 1° Lucrezia Mancino (Arcobaleno) 6’49”07.

Provaglio d’Iseo (Bs)- Ultrafranciacorta 12 ore

Uomini: 1° Paolo Bravi 103 giri; 2° Stefano Emma; 3° Mattia Di Beu. Donne: 1° Francesca Canepa 99 giri.

Asti- Campionato piemontese su pista 10000 m

Uomini– 1° Stefan Gavril 30’03”; 2° Enrico Oddone 30’20”; 3° El Fathaoui Yassine 30’27”. Donne: 1°  Addisalen Tegegegn (Eti) 34’23”; 2° Lorenza Beccaria 35’09”; 3° Sonia Mazzolini 35’31”.

Lagos (Nig)- 6° Lagos City Marathon

Uomini: 1° Emmanuel Naibei (Ken) 2:11’37”. Donne: 1° Meseret Dirme (Eti) 2:32’16”.

Brescia- Memorial Pettinari pista

Uomini– 10000: 1° Nicola Bonzi (Valle Brembana) 29’45”40; 2° Andrea Soffientini (Azzurra Garbagnate) 29’52”83. Donne– 2000: 1° Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre) 5’59”41. 10000: 1° Gaia Colli (Valle Brembana) 35’05”76.

Miramas (Usa, Florida)- Meeting nazionale pista- Uomini- 800: 1° Abe Alvarado  1’47”29. Donne- 800: 1° Ajee Wilson 2’00”57; 2° Natoye Goule 2’00”92.

Paluzza (Udine)- Corsa in montagna Carnia Race

Uomini: 1° Kuashu Taye (Eti) 1.11’34”; 2° Tiziano Moia (Gemonatletica) 1.14’32”; 3° Michele Galassi (Aldo Moro) 1:20’29”. Donne: 1° Meseret Ayele (Eti) 1:23’05”; 2° Caterina Stenti (Trieste Atletica) 1:35’05”