fbpx

Filippo Tortu, maestro di corsa

Filippo Tortu, maestro di corsa

16 Dicembre, 2021
Foto Roberto Mandelli

Insieme a Francesco Panetta il velocista ha regalato un’esperienza indimenticabile ai ragazzi Special Olympics dell’Associazione Corona Ferrea di Monza

L’artefice, il deus ex machina, il capobranco è stato Francesco Panetta, indimenticato campione del mondo di Roma ’87 nelle siepi, nonché argento nello stesso torneo iridato nei 10 mila, coadiuvato da Lucia Zulberti, una sorta di “pasionaria” che dedica anima e corpo all’Associazione “Corona Ferrea” di Monza.

In piena pandemia, sono stato contattato da Lucia che è Direttore Sportivo di Corona Ferrea nuoto. I ragazzi non potevano più allenarsi in acqua e mi ha chiesto di aiutarla a far sbocciare il seme dell’atletica leggera. E’ stata una scoperta per me, un mondo nuovo nel quale mi sono addentrato senza problemi. I ragazzi di Special Olympics mi hanno insegnato tanto, soprattutto a vedere la vita con gli occhi della semplicità”, ha detto Francesco Panetta.

E quindi cosa avranno mai messo in piedi i due?

Portare nello splendido impianto di Villasanta (alle porte di Monza), niente di meno che Filippo Tortu e farlo conoscere a ragazzi con disabilità intellettiva, relazionale e funzionale. Facile a dirsi, forse meno a realizzarsi. Non perché Pippo sia refrattario a queste iniziative, ma da quando è divenuto campione olimpico nella staffetta 4×100 i suoi impegni extra sportivi si sono moltiplicati.

L’dea era di allestire il tutto prima di Tokyo, ha commentato Panetta, poi non ci siamo riusciti, meglio così, “Filippo è arrivato carico di gloria e, se la merita tutta”.

Grande festa davanti a non meno di 35 ragazzi che prendono parte ai corsi di atletica che il mitico Frank conduce 2-3 volte a settimana. Tutti schierati sulla pista in attesa di Pippo, quasi in religioso silenzio, mentre di solito ci sono problemi a trattenerli.

Filippo Tortu è arrivato accompagnato da Panetta e dal fisioterapista Mario Ruggiu (ex Pro Patria, ex Milan, ex Italia di Roberto Donadoni ed ex curatore di muscoli della nazionale russa di Fabio Capello). Uno che sa gestire i garretti più delicati e con le sue mani miracolose in grado di mettere in sesto chiunque dopo un infortunio. Mario e Filippo hanno in comune (basta leggere attentamente la vocale finale del loro cognome), la loro provenienza: la Sardegna. Così pure abitando a pochi chilometri di distanza in Brianza, se d’estate Pippo ha bisogno del suo intervento parte da Golfo Aranci e arriva sino a Bosa, da una costa all’altra dell’isola, 150 km o giù di lì.

Pippo sì è presentato con il suo splendido sorriso, non ha negato un abbraccio, una stretta di mano, una firma su di un pezzo di carta qualsiasi, un selfie. Finito? Manco per sogno, dopo le presentazioni si dovevano accontentare i ragazzi, così si sono disputate ben 5 serie sui 60 metri, con Filippo al centro della pista e gli altri ragazzi a fargli da contorno. Prima un doveroso riscaldamento: un giro di campo di cammino e uno di corsa. Poi via, il maestro insegna. Un ipotetico sparo, uno dopo l’altro via di corsa sulla pista. Ilarità dei presenti quando, tra una serie e l’altra Filippo rientrava lentamente, così Panetta ha esclamato: “E’ proprio un velocista…” Tutti a ridere.

Una quarantina di minuti trascorsi in allegria, in un pomeriggio lombardo dove non è mancato il sole e stranamente non era freddo. Giusto corollario per un incontro di Filippo Tortu con dei ragazzi molto speciali.
Curiosità il bimbo con le ali  si è presentato esibendo la maglia del Chelsea e non quella della Juventus, ha ammesso di avere tifato Verstappen nell’ultima prova vinta dall’olandese nel circuito mondiale della Formula Uno, di non sapere se andrà, come negli anni scorsi, al Festival di Sanremo in qualità di intervistatore dei cantanti per una notissima emittente radio. Lo rivedremo in pista al coperto o aspetteremo la primavera?

Francesco Panetta e gli Special Olympics al 15° Allenamento di Natale di Affari&Sport

Intanto i ragazzi di Special Olympics allenati da Panetta sabato 18 dicembre parteciperanno al 15° Allenamento di Natale organizzato da Affari&Sport. “Michele Ceccotti è non solo un mio amico, ma anche amico dell’Associazione – spiega Panetta – ed attraverso di lui e grazie all’impegno del Sindaco di Villasanta Luca Ornago, gli Special Olympics sono una realtà dello sport villasantese, equiparata a tutte le altre. L’Allenamento di Natale sarà anche un’occasione per celebrare una giornata di inclusione, di sport e di festività natalizie.

Per chi volesse aderire, sarà sicuramente una bella occasione di svago, benessere e condivisione. Appuntamento alle ore 15 con due opportunità, entrambe nella cornice del Parco di Monza. Per chi preferisce camminare saranno poco più di 5 i km. Partenza da Piazza Martiri della Libertà, presso il Comune di Villasanta. Per i runner, invece, poco più di 8 km.

INFO E ISCRIZIONI

News Allenamento Equipment Salute Correre