fbpx

Debutto a Cortina per il Brooks Trail Runners pro team

15 Luglio, 2021
Foto: Arch. Brooks Italia
30 atleti provenienti da Italia, Francia e Spagna. Una squadra che verrà utilizzata dal brand di Seattle anche per sviluppare azioni e attività incentrate sul training e la formazione. Un programma dedicato ai trail runner di tutti i livelli che intendono approfondire la propria tecnica e conoscenza sul campo

La presenza del marchio Brooks nel trail running non è certo una novità. I lettori più fedeli possono trovare in archivio una notizia pubblicata su Correre n. 286, agosto 2008: s’intitola “Il trail vuota gli scaffali” e parla di due modelli delle collezioni primavera-estate di quell’anno andati esauriti. Una di queste scarpe era la Salomon XA Pro 3D Ultra e l’altra era la Brooks Cascadia.

Pubblicammo quella notizia come controprova della crescita del trail running italiano, assieme al tutto esaurito delle pre-iscrizioni al Cro-magnon o al Mercantour, con i francesi colti di sorpresa dalla novità della massiccia adesione di nostri connazionali.

Brooks Running

Il primo team élite

Ora che la Cascadia è sugli scaffali con la versione 16 (affiancata in collezione dai modelli Catamount, Caldera e Divide), la novità della casa di Seattle per il trail running è nel varo di un team “pro” internazionale specifico per la corsa in natura, debutto avvenuto nei giorni ampezzani della Lavaredo Ultra Trail (24-26 giugno).

“30 atleti, tanta passione e già nel palmares il primo premio e nuovo record con Alex Garcia Carillo e la medaglia di bronzo con Gianluca Ghiano” si legge nella nota diffusa dalla filiale italiana del brand al termine di un clinics tecnico e di animazione riservato ai media.

A monte c’è una strategia precisa, un piano d’azione Triennale dedicato al trail running. “Il lancio del team élite internazionale, Brooks Trail Runners, presentato a Cortina in occasione della Lavaredo Ultra Trail, rappresenta il primo grande passo di un percorso che ha l’obiettivo di supportare la community dei trail runner e degli atleti offendo loro i migliori prodotti off-road presenti sul mercato” prosegue la nota stampa.

Debutto col botto

Da questo punto di vista l’esordio non poteva andare meglio: il Brooks Trail Runner ha dominato la gara di apertura del weekend davanti alle Dolomiti, la Cortina Sky Race, 20 km con 1.000 m di dislivello. Sul podio, infatti, sono saliti due atleti Brooks: il vincitore e nuovo primatista della gara, Alex Garcia Carillo (1:32’33”) e il terzo classificato: Gianluca Ghiano (1:34’58”). Buona anche la prova della spagnola Irene Fuertes, che ha conquistato la quarta posizione assoluta tra le donne. 

Il Brooks Trail Runner team è formato da 30 atleti provenienti da Italia, Francia e Spagna. La squadra italiana, in particolare, è composta da 8 atleti specializzati nelle diverse distanze: Luca Manfredi Negri e Gabriele Abate negli ultra trail; il giovane Gianluca Ghiano nello skyrunning; la campionessa valtellinese Alice Gaggi, Melina Grosjean e Michele Meridio nelle distanze brevi; Alberto Garbujo e Mirko Cocco nelle medio-lunghe distanze.

La squadra rappresenta per Brooks anche la leva per sviluppare azioni e attività incentrate sul training e la formazione. Un programma dedicato ai trail runner di tutti i livelli che intendono approfondire la propria tecnica e conoscenza sul campo.