fbpx

Buon compleanno Alberto Cova

Buon compleanno Alberto Cova

01 Dicembre, 2021

Oggi 1° dicembre Alberto Cova compie 63 anni essendo nato a Inverigo (CO) il 1° dicembre del 1958.

Per le nuove generazioni sarà bene fare un riepilogo delle sue vittorie: 1982: campione Europeo dei 10 mila ad Atene; 1983: Campione Mondiale dei 10 mila a Helsinki; 1984: Campione Olimpico dei 10 mila a Los Angeles.

Queste sono le tre chicche che risplendono ancora di luce propria dopo tanti anni. Per eguagliare i suoi successi in campo europeo si è dovuto attendere 28 anni, aspettare che Mo Farah eguagliasse le imprese del “ragioniere”, termine usato non solo per il suo diploma ma anche per il suo modo di correre.

Agonista nel vero senso della parola, cresciuto alla scuola di un tecnico-fighter come Giorgio Rondelli, Alberto Cova in forma non lasciava neppure le briciole agli avversari. Dotato di eccellente rush finale brillava in tutte le distanze del mezzofondo 5 e 10 mila e anche nella corsa campestre. Lui, l’ultimo italiano a vincere la “Cinque Mulini”.

Per almeno un quinquennio ha dominato in lungo e in largo, conquistando anche medaglie sottotetto: argento 3000 indoor a Milano ’82. Il suo regno fu scalfito la prima volta all’Europeo di Stoccarda nel 1986 battuto dall’attuale presidente della Fidal Stefano Mei. Con Cova e Antibo, i tre realizzarono una tripletta nei 10 mila, ripetuta, sempre in campo europeo a Budapest nel 1998 in maratona da Baldini, Goffi e Modica.

È stato per breve tempo consigliere nazionale Fidal (prima gestione Arese) mentre a livello regionale è stato consigliere in Lombardia per più anni. Nella sua vita è stato pure organizzatore del “Cross del Gigante” dalle sue parti che visse un breve ma intensa stagione di campestri di valore. Ha un passato anche come deputato in Parlamento.

Da qualche anno è fuori dal nostro mondo, non per questo non ha seguito le ultime Olimpiadi. “Durante i Giochi mi trovavo in vacanza a Minorca, ci ricorda Alberto; bellissima isola delle Baleari. Ho seguito quasi tutto, il 1° agosto giorno storico dell’atletica con le vittorie di Tamberi e Jacobs e il 6 con marcia e staffetta 4×100. Un giorno ho incontrato Filippo Tortu e gli ho detto: Il 6 agosto è un giorno storico per l’atletica italiana avete vinto voi velocisti e io nei 10 mila a Los Angeles, solo qualche anno fa…


Quello che più lascia stupiti è la nascita di un fan club a lui dedicato a Sovere in provincia di Bergamo. “Un ragazzo della zona si è inventato tutto, ho voluto esserci all’inaugurazione, lo scorso ottobre”.

Potrebbero essercene altri in Italia? “Non lo so”.

A marzo dello scorso anno, in piena pandemia ha dato alle stampe “Con la testa e con il cuore” scritto con Dario Ricci.

Volete sapere se corre ancora? Certo. Due, tre volte la settimana per tenersi in forma una quarantina di minuti in tutto, dopo aver preso parte a molte maratone all’estero, le più note, qualche anno fa come amatore!

Buon compleanno Alberto Cova.

News Allenamento Equipment Salute Correre