fbpx

Bergamo riparte da una corsa all’alba

26 Giugno, 2020
Foto: Francesca Grana / 5:30
Venerdì 26 giugno, giorno in cui, prima dell’epidemia di Covid-19, era prevista la tappa bergamasca del 5:30 Tour 2020, una cinquantina di appassionati ha dato vita a una corsa-cammino da Piazza Vittorio Veneto a Piazza Vecchia. “Un meraviglioso segnale di ritorno alla normalità.” – ha dichiarato Sergio Bezzanti.

Anche se il 5:30 Tour 2020 è stato da tempo annullato, un gruppo di appassionati ha voluto ugualmente ritrovarsi a Bergamo, rigorosamente alle cinque e trenta del mattino di venerdì 26 giugno, cioè la data inizialmente prevista per il debutto della città orobica nel calendario delle ormai famose corse all’alba ideate da Sergio Bezzanti e Sabrina Severi.

Un raduno spontaneo in attesa del 2021

Un ritrovo non ufficiale, poco più di un flash mob, sull’onda di quanto accaduto a Bologna quindici gironi prima, quando un gruppo analogo di appassionati, capeggiati da Romano Prodi, decise di mantenere viva la tradizione della 5:30 nel capoluogo dell’Emilia-Romagna correndo comunque una sorta di allenamento collettivo di 5,3 km, anche se a debita distanza l’uno dall’altro ed evitando di stare in scia.

A Bergamo, l’animatore del raduno spontaneo è stato Gianmaria Mologni, podista e maratoneta di lungo corso, che ha dato il via al passaparola che ha permesso a una cinquantina di appassionati di correre e camminare, distanziati e non in scia, da Piazza Vittorio Veneto fin su a Piazza Vecchia, nella sempre suggestiva cornice di Bergamo Alta. Tra loro anche un podista appassionato come il vicesindaco Sergio Gandi, che abitualmente si allena presto al mattino. Tra i presenti anche gli stessi Sergio e Sabrina, che hanno così omaggiato i partecipanti della maglia ufficiale del tour 2020.

Sergio Bezzanti

Un segnale di ripartenza

«Non potevamo non esserci – ha spiegato commosso Sergio Bezzanti (nella foto) -: Bergamo resterà nella nostra memoria come la città che ci ha portato alla decisione di fermare il tour: davanti al dramma di questa collettività e al dolore delle persone di qui che in questo anno avevano lavorato con noi, giungemmo alla decisione di fermare tutto il programma, perché la 5:30 vive di leggerezza, serenità e aggregazione, tutte cose che l’epidemia rendeva impossibili. Questo invito che abbiamo ricevuto è un meraviglioso segnale di ritorno alla normalità.»

L’appuntamento con la 5:30 a Bergamo è per venerdì 25 giugno 2021.