fbpx

Sport e colite irritativa

28 Febbraio, 2017
(Foto: 123rf))

La colite irritativa è un’infiammazione del colon, l’ultimo tratto dell’intestino. È un disturbo piuttosto diffuso e colpisce circa il 15% della popolazione. I sintomi sono generalmente difficoltà digestive, gonfiori addominali, crampi e dissenteria alternata a stipsi.

Negli sportivi, durante l’attività fisica, tali sintomi possono diventare molto intensi e debilitanti, tali da incidere negativamente sulla performance. Un errore da evitare è il ricorso ad antidiarroici prima di una competizione, col solo risultato di peggiorare ulteriormente la situazione andando a irritare un intestino già infiammato.

Molto meglio adottare una terapia alimentare specifica, che preveda l’eliminazione dei cibi spazzatura e l’impostazione di una dieta di rotazione sui cibi che più di frequente irritano l’intestino, come il glutine, i latticini, i lievitati e il nichel. Con questo tipo di impostazione si ottengono il recupero della tolleranza alimentare e la graduale disinfiammazione dell’intestino, con conseguente eliminazione del problema alla radice. Se il sintomo persiste sono consigliabili approfondimenti clinici con analisi delle feci e controllo radiologico del colon.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Sport e colite irritativa”, di Lyda Bottino, pubblicato su Correre n. 389, marzo 2017, alle pagine 70-71.

Correre Marzo 2017

Cosa c’è su Correre di marzo? Panorama – Una vita ad alta quota. In occasione dell’uscita del suo libro, abbiamo incontrato il campione e pioniere dello skyrunning Bruno Brunod, che ci ha raccontato la sua storia di vita e di sport. (Leonardo Soresi) Allenamento – Stanchi della rigidità delle tabelle d’allenamento? Fondo medio e ripetute […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Il futuro dell’uomo (e della corsa) è nel DNA

28 Febbraio, 2017

Studi recenti e in continua evoluzione stanno permettendo di comprendere sempre meglio le informazioni contenute all’interno del nostro DNA. Con conseguenze importanti anche per la gestione organizzativa degli atleti e degli allenamenti. Con questo metodo potrà essere messa a nudo la nostra soggettività da un punto di vista genetico e saranno quindi più chiare l’esposizione […]

Corsa e jet lag: i segreti per vincere il fuso

28 Febbraio, 2017

Correre dall’altra parte del mondo è un traguardo ambizioso, ma molti podisti sono spaventati dagli effetti negativi del fuso orario. Ecco alcuni accorgimenti da mettere in atto prima, durante e dopo il viaggio. Tra i sintomi più comuni del jet lag troviamo: stanchezza fisica e mentale, disordini del sonno, mal di testa, irritabilità, diminuzione della […]

Le icone della corsa in natura

28 Febbraio, 2017

  Avvicinandoci alla bella stagione, Correre di marzo riporta il trail running sotto i riflettori, con uno sguardo al passato e una panoramica sul presente. Dalla copertina dedicata a Tony “Tarzan” Krupicka (nella foto), al pioniere dello skyrunning Bruno Brunod. Lo speciale trail running, che da alcuni anni ormai caratterizza Correre di marzo, si apre […]

Parola di Giorgio: verifiche e consapevolezza

28 Febbraio, 2017

Più la distanza di gara è lunga, più le verifiche diventano indispensabili. Nel caso dell’ultra maratona per eccellenza, la 100 km, lo strumento principe per verificare la propria condizione sono i “lunghi” dai 50 ai 60 km, che mettono alla prova il nostro organismo e ci possono dare un’indicazione di come probabilmente si comporterà a […]