fbpx

Sogni da runner, perché anche nella corsa ci sono cose che puoi fare solo se prima le hai sognate

26 Luglio, 2017
(Foto: Ricky Gates)

Sogni” è la parola-architrave di questo numero di agosto.

C’è uno speciale che vi attende da pagina 20: “Sogni da runner, mostruosi, ma non del tutto proibiti” lo abbiamo intitolato, forse anche perché erano quelli i giorni in cui era mancato il Grande Qualunque, Paolo Villaggio, che ci ha insegnato a fare i conti ridendo con la nostra mediocrità.

In redazione cominciammo a pensare a questo speciale durante la stesura di uno dei servizi dedicati, negli anni, alla Marathon des sables. Avevamo raccolto le testimonianze degli italiani che la portarono a termine e ci eravamo accorti che, veloci o lenti, erano tutte persone che erano partite da un sogno (tagliare il traguardo di quella gara mitica) e poi avevano cominciato a progettare di traghettare quel sogno nella realtà. Con consapevolezza, con l’adeguata lentezza che quel progetto richiede, costruendo la mentalità giusta per affrontare la competizione. L’idea dello speciale si era fatta poi più impellente da quando Leonardo Soresi aveva portato penna e scarpette, ma soprattutto sé stesso, dentro i canyon infuocati della Western States, la madre di tutto il mondo ultra trail, e ne era tornato con la fibbia impagabile di finisher. Il suo altrettanto impagabile servizio trasmetteva un messaggio preciso: ci sono cose che non potrai mai fare se prima non le hai sognate.

Al di là di questo servizio speciale che occupa 18 pagine, tutto il numero di Correre di agosto è percorso dal concetto di “sogni da runner”. Perché i sogni da runner in realtà sono tanti. Ogni volta che qualcuno comincia a correre o appende ancora una volta un obiettivo nel progetto di una nuova stagione, dentro c’è un sogno da runner.

A volte anche la normalità è un sogno. È così per i corridori che vivono nel Centro Italia che ormai un anno fa venne devastato dal terremoto.

L’altro dossier di questo numero è dedicato proprio alla passione dentro al cratere: grazie alla conoscenza del territorio di Paolo Sinibaldi (Abruzzo), Luca Uccellini (Umbria) e Luca Cassai (Marche) abbiamo trattato l’anniversario “alla Correre”, con lo spazio che tutte le società, famose e non, e tutte le manifestazioni, famose e non meritavano.
È il nostro marchio di fabbrica.

 

Correre Agosto 2017

Dossier – Il 24 agosto 2016, pochi giorni dopo lo svolgimento della storica Amatrice-Configno, ci fu lo spaventoso sisma che ebbe come epicentro proprio la cittadina reatina. Grazie ai collaboratori regionali di Correre, abbiamo compiuto un viaggio tra podisti, gare e società dei territori colpiti in Abruzzo, Marche e Umbria. (Luca Cassai, Paolo Sinibaldi, Luca […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

In vacanza con Scarpe&Sport

26 Luglio, 2017

Dopo un periodo di meritato relax, è già tempo di pensare ai prossimi appuntamenti podistici… e al vostro prossimo paio di scarpe! Allegato al numero di Correre di agosto torna l’appuntamento con Scarpe&Sport. Oltre 1.000 modelli di calzature prodotte da 50 brand di scarpe e abbigliamento sportivo (41 specializzate nel running), per iniziare a orientarvi […]

Storie di corsa: Davide Raineri, il ritorno di un talento incompiuto

26 Luglio, 2017

È stato una promessa del mezzofondo. Ha smesso sul più bello, a causa di una borsite. A quarant’anni ha cominciato ad accompagnare i figli al campo di atletica. Anzi: sono stati proprio i figli che, venuti a conoscenza del suo passato, lo hanno convinto a rimettersi in gioco. Tornare in pista gli ha riacceso la […]

Ultra trail: diventare “finisher” comincia dalla testa 

26 Luglio, 2017

Cercare gli stimoli giusti e le motivazioni capaci di farci superare le crisi. È il concetto base per affrontare la nostra prima avventura fuori strada. Ma cosa occorre per affrontare un ultra trail? La risposta è complessa, perché complesso è il trail running. A differenza di quanto accade nella corsa su strada, non basta concentrarsi […]

Quattro obiettivi per un autunno di corsa 

26 Luglio, 2017

A quali corse parteciperemo in autunno? Nel momento in cui ci state leggendo vi immaginiamo reduci dalle gare di giugno, dall’aver corso qualche garetta serale estiva e dall’aver svolto qualche richiamo di mantenimento, con allenamenti corti e veloci per salvaguardare la vostra velocità di base. Obiettivo 1  ̶  10 km Avete scelto una 10 km […]