fbpx

Più forti lavorando sul recupero

30 Luglio, 2019
Foto: 123rf

Recupero, rigenerazione e riposo corrono come un filo conduttore a collegare diversi contenuti distribuiti lungo le 176 necessarie pagine di Correre di agosto. L’insieme dei contributi di Lorenzo Falco, Francesca Grana, Fulvio Massa e Giorgio Rondelli permette di coinvolgere sul tema una vasta gamma di appassionati, dal corridore da strada al trail runner, dai podisti lenti a quel Yeman Crippa cui affidiamo anche la copertina. Comune a tutti è l’obiettivo di capire che il riposo è davvero, spesso, il più importante degli allenamenti ed è probabilmente, tra tutte le possibili modalità di lavoro con la corsa, quella in cui interviene la più grande differenza tra un corridore professionista e un amatore. Un top runner si riposa dalla fine dell’allenamento all’inizio del successivo; noi amatori, spesso, finito l’allenamento cominciamo altre attività. Nel recupero tra una ripetuta e l’altra, quelli come Crippa sanno che stanno ponendo le basi per prevenire gli infortuni, generati più spesso da affaticamento che da traumi veri e propri. 

Meccanismi soggettivi e personali

Spiega, ad esempio, Lorenzo Falco nel suo contributo sul tema del recupero: “Si può in linea di massima definire “recupero” il tempo necessario a riprendersi dai “danni” causati dalla corsa sul piano muscolare, mentale e fisiologico: si vedrà poi che il miglioramento della prestazione e delle sensazioni non avviene sempre partendo da condizioni di recupero completo. Alcune volte, infatti, il podista, nei limiti del possibile, ha la necessità di svolgere qualche seduta a bassa intensità, per favorire in modo naturale i processi di rigenerazione. Diversi runner lamentano poi di avere difficoltà a recuperare allenamenti anche non massimali: questo può far loro limitare a 2 o 3 il numero delle uscite settimanali, con una conseguente perdita di qualità e volume utili per la corsa.

 

Nota: Questo testo fa riferimento ai quattro servizi incentrati sull’utilizzo consapevole del recupero e del riposo al doppio scopo di migliorare la performance e di prevenire gli infortuni, pubblicati su Correre n. 418, agosto 2019 (in edicola a inizio mese): 

• “Run best like a pro” (intervista tecnica a Yeman Crippa), di Francesca Grana (pagine 28-30);

• “Quel recupero fondamentale” (i tempi giusti per gli amatori), di Lorenzo Falco (pagine 32-36);

• “Il riposo dei top runner”, di Giorgio Rondelli (pagine 38-40);

• “La ripresa fisica nel trail running”, di Fulvio Massa (pagine 47-49).

Correre Agosto 2019

Agosto: questo mese parliamo di… Reportage – In vista dell’anniversario del tragico crollo del ponte Morandi del 14 agosto 2018, siamo tornati a Genova per incontrare i runner che non hanno mai smesso di correre in quel quartiere ferito, oggi cantiere della ricostruzione. (Danilo Mazzone) Allenamento – L’inserimento all’interno dei GPS da polso dei sensori […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Scarpe: 22 novità per un autunno di corsa

30 Luglio, 2019

Con Correre di settembre ritornerà Scarpe&Sport. Nel frattempo abbiamo dato la consueta “sbirciatina” al lavoro della vicina redazione di Scarpe&Sport, dove Daniela Portaluppi elabora con estrema precisione la certosina compilazione di quasi 1.000 modelli di calzature per le più diffuse attività sportive e ve ne diamo un’anticipazione su Correre di agosto. Da agosto a settembre […]

Rilassate… con il cross training

30 Luglio, 2019

Luoghi nuovi, conosciuti o da scoprire, più tempo a disposizione: al mare, in montagna, o comunque quando si è in vacanza, lontane dalla routine e dalle molteplici incombenze quotidiane, può venire più semplice e quasi spontaneo cambiare i soliti schemi di allenamento e sperimentare attività diverse dalla classica “uscita” di corsa. Nuoto e bicicletta in […]

L’obeso mascherato

30 Luglio, 2019

Potremmo trovarci dinnanzi a una nuova categoria di soggetti: persone che, grazie all’attività fisica, non sono sovrappeso, ma che “funzionano” come degli obesi dal punto di vista psicologico e cerebrale. È questo il tema affrontato da Pietro Trabucchi su Correre di agosto.  Quella confusione tra le sensazioni  Il nostro esperto di psicologia dello sport ci […]

La sindrome da overtraining 

30 Luglio, 2019

Di solito succede senza che ci si accorga di nulla. Ci si alza con un po’ di tachicardia, stanchi, senza voglia di allenarsi. Si è di cattivo umore, si rende poco sul lavoro e poi, inevitabilmente, arrivano gli acciacchi. Finché o si rinuncia alla gara tanto ben preparata, o è il corpo stesso a fermarci.  […]

10 km per tutti

30 Luglio, 2019

È la gara base, pietra miliare di tante altre sfide. Che verranno poi preparate con programmi di allenamento i cui “mezzi” (corsa lenta, fondo medio, etc) verranno tarati sulla base del tempo che avremo ottenuto proprio sui 10 km. E in questo mese di agosto immaginiamo i nostri lettori con un po’ più di tempo […]

Un ponte per ricominciare

30 Luglio, 2019

Non mancherà chi storcerà il naso: «Ma come, nel mese delle ferie e del divertimento aprite il numero di agosto con il ricordo del ponte di Genova?». Lo inviterete a rileggersi alcune pagine di questa rivista: l’appoggio da media partner alla corsa L’Aquila-Onna organizzata da Massimiliano Monteforte all’indomani del terremoto del 2009, i viaggi da […]