fbpx

Obiettivo: migliorare l’omeostasi attiva

Foto: 123rf
Anche nella corsa la capacità di autoregolazione del nostro organismo fa la differenza: i podisti che la possiedono sono in grado di correre tutti i giorni mentre altri necessitano di un giorno di riposo dopo aver corso. Miglioriamo con alcune esercitazioni specifiche

Quando ci si allena si agisce sulla capacità del corpo di ritrovare rapidamente uno stato di equilibrio funzionale dopo l’alterazione determinata proprio dall’allenamento svolto. Per verificare il livello di efficienza di un atleta, infatti, l’allenatore tende a sondare queste capacità di reazione allo sforzo attraverso vari tipi di sedute. La proposta di Orlando Pizzolato, autore dell’articolo, è proprio di verificare quale sia la vostra capacità di ritrovare l’omeostasi dopo una determinata “alterazione” fisica determinata da uno specifico sforzo.

Due andature da conoscere 

Per questa proposta è necessario identificare due andature specifiche di corsa, quella della corsa lenta e quella di un potenziale miglior tempo che si può correre sui 10 km.

La seduta in questione ha di base l’andatura della corsa lenta. Dopo i primi tre chilometri, che utilizzeremo come riscaldamento, a ogni chilometro inseriremo un tratto di 100 metri da correre al ritmo gara. Questa variazione di ritmo rappresenta l’alterazione dell’omeostasi attiva. La variazione di ritmo nel tratto di 100 m scombussola questo equilibrio. 

Lo scopo di questa seduta? Verificare la capacità di ritornare alla corsa lenta dopo aver svolto la variazione a ritmo gara. 

Successivamente Pizzolato si addentra nei dettagli della durata del lavoro e nella spiegazione dell’evoluzione tecnica dello stimolo, per la cui trattazione completa vi rimandiamo a Correre di giugno.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Obiettivo: migliorare l’omeostasi attiva”, di Orlando Pizzolato, pubblicato su Correre n. 440, giugno 2021 (in edicola a inizio mese), alle pagine 26-28.

Correre giugno 2021

Questo mese parliamo di: Fisiologia – Come migliorare l’omeostasi attiva, la capacità di autoregolazione del nostro organismo. (Orlando Pizzolato) Allenamento – Partiamo dai nostri difetti! Un investimento di tempo necessario per ritrovare equilibrio, efficienza organica e biomeccanica. (a cura della redazione) Off road – Parola d’ordine: sicurezza! Seconda parte del nostro approfondimento dedicato all’equipaggiamento indispensabile nel […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Migliorare i difetti

E se invece che tuffarci a capofitto nella preparazione della prossima gara, investissimo un po’ di tempo su un ripasso utile per il futuro?  Approfittiamo delle giornate più lunghe per “ripassare” l’ABC del runner, con i consigli dell’ex maratoneta azzurro e oggi direttore di Correre, Orlando Pizzolato. Un runner rimesso in equilibrio, restituito a efficienza […]

Allenarsi per la ripartenza 

04 Giugno, 2021

Ripartiamo anche noi, in qualche modo, dai nostri pilastri: conoscere per correre meglio o per cominciare a correre, convinti che in ogni persona si nasconda la curiosità, la voglia, il bisogno di un altro sé da incontrare correndo. Una delle parole più usate in Correre di giugno è “ripartenza”: vale per chi corre, vale per […]