fbpx

Pizzolato: intervall training applicato alle salite

Prove intervallate con pendenza e lunghezza variabile: un metodo di allenamento suggerito da Orlando Pizzolato che promette benefici tangibili ai runner di resistenza.

Forza veloce e resistente, reattività muscolare, elasticità cardiaca, capacità anaerobiche e risvolti psicologici: tutte queste – ma non solo! – le aree che traggono giovamento da sessioni di corsa in salita, come elenca nell’apertura d’articolo (che potete leggere interamente su Correre di gennaio) il personal trainer ed ex azzurro di maratona Orlando Pizzolato.

“Perché non prendere allora a riferimento una situazione tecnica che combini gli effetti della corsa in salita con quelli dell’intervall training classico?” si chiede Pizzolato introducendo le sue proposte d’allenamento:

a) salite brevi veloci con impegno paramassimale;
b) salite medie sostenute a impegno da gara di 1.500 m;
c) salite lunghe a impegno da gara di 5.000 m;
d) salite lunghe di tipo medio in salita all’impegno gara della mezza maratona.

Nel prosieguo dell’articolo Pizzolato illustra poi esempi concreti delle diverse tipologie di allenamento sulle varie distanze precedentemente descritte, la cui utilità sembra essere confermata dall’adozione di sedute simili anche da parte di top runner del calibro di Sebastian Coe (campione olimpico dei 1.500 m a Mosca 1980 e Los Angeles 1984) ed Emma Coburn (campionessa mondiale dei 3.000 siepi a Londra 2017).

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi del servizio “Intervall training applicato alle salite”, di Orlando Pizzolato, pubblicato su Correre n. 435, gennaio 2021 (in edicola da inizio mese), alle pagine 22-23.

Correre Gennaio 2021

In questo numero parliamo di… Trail running – Un format inedito in un anno senza precedenti: i migliori trail runner del mondo radunati per cinque giorni di sfide sui sugli sterrati vulcanici dell’isola di Faial, alle Azzorre. (Fulvio Massa e Francesca Grana) Allenamento – Intervall training applicato alle salite per ottenere miglioramenti tangibili, i consigli […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Forti nella maratona moderna

Tra recuperi dimezzati e variazioni di ritmo, insieme a Giorgio Rondelli su Correre di gennaio illustriamo i metodi di lavoro più utilizzati dai grandi campioni di oggi e alcuni esempi di programmazione dell’atleta di livello internazionale. Nella programmazione di un maratoneta di alto livello parecchie cose sono cambiate rispetto al passato più recente e naturalmente […]

Quanto durano le scarpe da corsa?

04 Gennaio, 2021

Il nostro esperto Filippo Pavesi analizza i vari aspetti cui prestare attenzione per continuare ad allenarsi in sicurezza e fornisce suggerimenti utili per comprendere quando è giunto il momento di rottamare le proprie calzature. Chi legge Correre ha avuto modo di imparare che la vita delle scarpe anche più blasonate è ben lungi dall’essere eterna. […]

Tornare a respirare con la corsa

04 Gennaio, 2021

Il Condirettore Daniele Menarini ci accompagna alla scoperta del primo numero del 2021: Correre di gennaio (in edicola o in versione digitale) è un viaggio che ci riconnette con le nostre passioni, nonostante la pandemia. Aria. Oppure: open. Decidete voi, gentili lettori di Correre e visitatori di Correre.it Scegliete da soli la parola che meglio […]