fbpx

Donne e corsa: in cerca di punti fermi

19 Settembre, 2020
La continuità come sfida, in questo 2020 governato da imprevisti e imprevedibilità. Costanza nelle nuove buone abitudini, ad esempio, che sarebbe bello riuscire a mantenere nel tempo. Come il continuare a correre dopo essere riuscite finalmente a cominciare, d’estate.  

Il concetto di continuità, parola protagonista delle pagine dedicate alla corsa al femminile del mese di settembre, rappresenta un aspetto fondamentale per la pratica del running. Si tratta anche di un termine più che mai adatto alla ripresa autunnale, vero inizio dell’anno per molte persone e che, in questo 2020 governato da imprevisti e imprevedibilità, si pone più che in passato come una vera e propria sfida. Simbolo però anche di nuove opportunità, una volta acquisita la mentalità corretta. 

Costanza anche nel regime alimentare

Julia Jones e Maria Comotti esplorano, come sempre, tutte le sfaccettature legate al vocabolo, traendo anche spunto dai pensieri e dalle esperienze delle runner del gruppo Facebook legato alla rubrica. Più attive che mai, dopo un’estate che per loro e anche per molti di noi può avere rappresentato una vera ripresa degli allenamenti. Buone abitudini la cui continuità, appunto, sarebbe bello riuscire a mantenere nel tempo. 

Oltre alla propria esperienza e ai consueti spunti legati alla parola del mese, le autrici propongono anche un’intervista alla nutrizionista sportiva Erica Ferioli, che offre suggerimenti utili per mantenere costanza nell’avere un regime alimentare corretto e completo.

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi dei contenuti ospitati in Verbatim – Correre al femminile, la rubrica fissa dedicata all’universo delle donne che corrono, curata da Julia Jones e Maria Comotti, presente anche su Correre n. 431, settembre 2020 (in edicola da inizio mese), alle pagine 76-81.

Correre Settembre 2020

Questo mese parliamo di: Personaggi – Il ricordo di Correre di Giuseppe Ottaviani, una delle grandi icone dell’atletica Master, scomparso lo scorso luglio a 104 anni. (Werter Corbelli) Panorama – Dio abita all’ultimo piano: ripercorriamo fra le pagine del libro di Roberta Orsenigo le tappe salienti della vita di Marco De Gasperi, campione di corsa […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Marco De Gasperi: la carriera in un libro 

26 Settembre, 2020

Vita e successi sportivi del mito italiano della corsa in montagna sono raccontati nel volume “Dio abita all’ultimo piano”. Su Correre di settembre Leonardo Soresi ha intervistato Marco De Gasperi. Cosa sapete di Marco De Gasperi? “De Gasperi, classe 1977, da Bormio (SO) ha scritto la storia della corsa in montagna, rappresentando la punta di […]

Alla ricerca del sonno perduto

08 Settembre, 2020

Un approfondimento scientifico sui meccanismi del sonno e sui disturbi che lo caratterizzano, sulle tecniche di rilevamento (polisonnografia e actimetria) e sulle diverse sfere biologiche su cui agiscono la fase di sonno profondo e la fase REM. Esiste un fondamento scientifico alla pretesa di monitorare e migliorare la nostra qualità del sonno, come promettono i […]

Scarpe&Sport: ecco il numero 50

01 Settembre, 2020

Mille nuovi modelli di calzature, di cui 322 da corsa su strada, 196 da trail running, 9 per l’atletica in pista e 13 da Jogging / walking, e molti ancora di altre dieci discipline molto praticate dagli appassionati italiani. Il tutto grazie alla presenza corale delle maggiori aziende del settore. Non c’era modo migliore per […]

Sfide trail running: grandi cime a tempo di record

01 Settembre, 2020

Dal numero di settembre Correre propone una serie di approfondimenti sui record di salita/discesa alle cime più famose, in molti casi stabiliti nell’estate 2020. Analisi tecnica della performance (Fulvio Massa) e consigli agli appassionati su come prepararsi per affrontare parte dello stesso percorso in modalità trekking (Giorgio Garello). Prima puntata: il Monte Rosa di Franco […]

Voci del verbo “ripartire” 

01 Settembre, 2020

Le vetrine dei negozi di running si riempiono di “ipermorbide”, calzature che esasperano il senso di cushioning. È uno dei simboli della ripartenza, sottolineata anche dal ritorno sulle nostre pagine della “cronaca-gare”. Non ci resta che correre, nel consueto rispetto delle norme sul distanziamento che continueranno anche in questo autunno a caratterizzare la nostra vita. […]