fbpx

Correre al femminile: competitive per natura

09 Giugno, 2020
Foto: 123rf
“Competizione” è la parola che in questo numero fa da filo conduttore alle consuete sei pagine di “Verbatim”, la rubrica dedicata alle donne che corrono. Nel ruolo di “musa ispiratrice” è stata intervistata la runner Laura Duchi, dal 2015 al timone della Roma-Ostia

Dopo mesi di lockdown, e in un momento in cui non si sa ancora quando e in che modo si potrà tornare a gareggiare, a giugno la parola protagonista dello spazio Verbatim, le pagine dedicate al running al femminile curate da Julia Jones e Maria Comotti, è proprio competizione. 

Una questione di strategia

Ci sono certo persone più o meno competitive, anche nella corsa. Così come i runner uomini tendono a esserlo, forse, in modo più spiccato nei confronti degli avversari o dei compagni di allenamento mentre per le donne si tratta a volte più di una questione di strategia, in gara come nella vita. E anche di una competitività più nascosta, spesso nei confronti delle aspettative che si hanno su sé stesse e le proprie capacità. Un tema sviscerato in ogni suo aspetto dalle podiste del nostro gruppo Facebook e anche da Jones e Comotti nei racconti delle loro esperienze.

Occasione per migliorare

La competizione è, in ogni caso, una caratteristica innata dell’essere umano che, se dosata con sapienza e nella maniera corretta, può spingerci a migliorare, a evolverci, a conoscerci meglio, da diversi punti di vista. In definitiva, a progredire, in ogni aspetto della nostra esistenza.

Alla guida della Roma-Ostia

Musa ispiratrice, protagonista dell’intervista di Maria Comotti, è Laura Duchi, dal 2015 alla guida della RomaOstia, la mezza maratona più partecipata d’Italia. Oltre ad averci raccontato come la manifestazione ha affrontato l’emergenza sanitaria, ci ha parlato di che cosa significhi per lei gareggiare e del modo in cui guarda al futuro del running nel nostro Paese. 

Nota: Questo testo rappresenta una sintesi dei contenuti ospitati in Verbatim – Correre al femminile, la rubrica fissa dedicata all’universo delle donne che corrono, curata da Julia Jones e Maria Comotti, presente anche su Correre n. 428, giugno 2020 (in edicola da inizio mese), alle pagine 72-77.

Correre Giugno 2020

In questo numero parliamo di… Reportage – L’ultramarathon Caballo Blanco si svolge nel territorio messicano dei Tarahumara, popolo di corridori instancabili diventati noti ai runner grazie al volume Born to run di Christopher McDougall. Lorena Brusamento l’aveva corsa poco prima del lockdown e ora ce la racconta.   Allenamento – La modulazione delle sedute: Orlando […]

SEMPRE IN QUESTO NUMERO

Reportage: di corsa col popolo Raramuri

26 Giugno, 2020

L’ultramarathon Caballo Blanco si svolge nel territorio messicano dei Tarahumara, popolo di corridori instancabili diventati noti ai runner soprattutto grazie al volume Born to run di Christopher McDougall. Lorena Brusamento l’aveva corsa poco prima del lockdown e ora ce la racconta. Per gli appassionati di corsa, “Tarahumara” è parola mitica, al pari di Kenya, Etiopia […]

Dimagrire in base alla propria costituzione

23 Giugno, 2020

Un nuovo viaggio a puntate nel mondo dell’alimentazione, dove si tiene conto della personalizzazione degli interventi in base alle caratteristiche fisiche e alle esigenze dei singoli. Ecco come il possibile dimagrimento, prodotto dalla combinazione di corsa e buona nutrizione, possa essere inibito da un eccesso di cortisolo, tipico delle persone sotto stress.  Dieta ed esercizio […]

Preparare i trail più lunghi

20 Giugno, 2020

Ecco le linee guida e il programma di allenamento per le manifestazioni che si identificano nelle sigle “M” e “L”, con chilometraggi compresi tra i 75 e i 114 km e tra i 115 e i 154 km. Dopo aver analizzato le caratteristiche della programmazione del cosiddetto “format S” (gare di trail running che in […]

Running economy: recuperare il controllo posturale

14 Giugno, 2020

Con l’ausilio delle powerstone, ecco una serie di esercizi per aumentare questa capacità spesso trascurata dai runner. “Allenare il controllo posturale è fondamentale per ogni trailer e runner su strada”. Questo è il messaggio lanciato da Pietro Trabucchi (con la collaborazione di Aldo Savoldelli) su Correre di giugno. Il noto psicologo dello sport, profondo conoscitore […]

Pizzolato: la modulazione delle sedute

04 Giugno, 2020

Come ottenere il massimo dei benefici dalle nostre sedute di allenamento, organizzandone la sequenza e la distribuzione del carico di lavoro e imparando a correre a recupero incompleto.  “La maggioranza dei podisti si allena in media 4-5 volte la settimana, quasi sempre il martedì, il giovedì, il sabato e la domenica (oppure il lunedì, il […]

A tutta corsa dentro un’estate sospesa

03 Giugno, 2020

Dopo il numero di maggio dedicato a riprendere confidenza con gli allenamenti, questo Correre di giugno pigia sull’acceleratore della qualità delle sedute, con una sottolineatura importantissima: qualità non è sinonimo solo di intensità.  Abbiamo ancora tempo, una ricchezza che di solito ci manca. Tempo prima della ripresa delle gare, che ci auguriamo di cuore di […]