Under Armour: ecco le maglie della Generali Milano Marathon 

Under Armour: ecco le maglie della Generali Milano Marathon 

06 Novembre, 2019
Sponsor tecnico della 42 km milanese per il secondo anno, il brand americano di activewear ha presentato le t-shirt tecniche dell’evento: asciugatura rapida, traspirazione, orli asimmetrici fronte-retro, dettagli rifrangenti e la possibilità di utilizzo delle app UA Record e UA Map My Run sulla piattaforma Connected Fitness di Under Armour. 

La ventesima edizione della Generali Milano marathon (domenica, 5 aprile) ha vissuto il “debutto” in pubblico con la presentazione di mercoledì 30 ottobre, presso la torre Generali al CityLife di Milano.

In quell’occasione sono state presentate le maglie tecniche per i concorrenti, realizzate da Under Armour, sponsor tecnico della manifestazione per il secondo anno consecutivo.

Maglie studiate per la corsa

Per l’edizione 2020 della Milano Marathon, Under Armour mette a disposizione maglie specifiche per l’uomo e per la donna (nella foto) e le propone in versione differente per la maratona e per la staffetta. I capi sono realizzati in tessuto dotato di tecnologia UA Microthread, in grado di assicurare asciugatura rapida, e hanno caratteristiche specifiche progettate appositamente per la corsa: pannelli in mesh traspiranti, dettagli riflettenti e un orlo più lungo e modellato sul retro.

Il blog e le app di Under Armour

Tutti gli atleti possono monitorare l’allenamento grazie ai consigli contenuti nel blog di Under Armour e attraverso le app UA Record (che si incorpora nei modelli da running di Under Armour e si connette attraverso Bluetooth), e UA Map My Run. Entrambe le app fanno parte della piattaforma Connected Fitness di Under Armour e sono progettate per fornire ai runner gli strumenti digitali necessari per facilitare i tempi di recupero e massimizzare le prestazioni. MapMyRun fornisce statistiche dettagliate sul work out, come la cadenza, il ritmo e la durata, il tutto in tempo reale. In questo modo, gli utenti possono scambiarsi consigli su allenamenti, riposo e nutrizione.

Articoli correlati

La sfida di Roma: numero chiuso a 30.000

19 Luglio, 2024

Per la prima volta in una maratona italiana è stato fissato un numero chiuso a 30.000 iscritti. A pari periodo (luglio 2023-luglio 2024) il numero delle iscrizioni è già raddoppiato per la 30esima edizione del 16 marzo 2025, anno giubilare. Raddoppiano le giornate di sport: Fun Run 5km anticipata al sabato mattina 15 marzo L’obiettivo […]

Lucio Gigliotti compie 90 anni: auguri “Proffe”

09 Luglio, 2024

Luciano “Lucio” Gigliotti è nato ad Aurisina (TS), il 9 luglio 1934. Anche Correre festeggia i 90 anni dell’allenatore che in maratona ha costruito le carriere di Gelindo Bordin, Stefano Baldini e Maria Guida. Ecco una sintesi della lunga intervista pubblicata nel numero di luglio. Il 9 luglio sono 90 anni. Superfluo ribadire che non […]

Il recupero post maratona

Una delle problematiche tecniche che non possono avere una risposta univoca riguarda il periodo di recupero post maratona, perché il tempo necessario di recupero può dipendere da molti fattori.  Quando si parla di recupero post maratona, la prima cosa da valutare sono le condizioni fisiche di chi ha disputato la maratona: c’è chi arriva al […]

Crippa: “A Parigi tutto può succedere”

27 Maggio, 2024

Yeman Crippa ai microfoni della CorrereTV racconta il suo avvicinamento a Europei e Olimpiadi. Ma non solo… Tra poco gli Europei di Roma, prima tappa e subito dopo testa alle Olimpiadi di Parigi.Prosegue il percorso di avvicinamento di Yeman Crippa verso gli obiettivi di questa stagione ricca di appuntamenti importanti.L’azzurro ha da poco testato il […]