Allenamento progressivo, istruzioni per l’uso 

Allenamento progressivo, istruzioni per l’uso 

Foto: 123rf
  1. Allenamento progressivo: cos’è e per chi
  2. Progressivo: ritmi e distanze
  3. L’allenamento progressivo i 4 punti cardine
  4. Un lavoro evoluto

L’allenamento progressivo in 4 punti 

  1. correre un progressivo non significa realizzare una semplice seduta di corsa a velocità crescente, perché vanno definiti con precisione ritmo e distanza, oltre che un percorso adatto;
  2. il progressivo, quindi, non va corso a sensazione, perché sia gli incrementi di velocità, sia i cosiddetti “blocchi”, cioè il periodo di durata di corsa a un determinato ritmo, vanno stabiliti a monte dell’allenamento, in base ai propri obiettivi;
  3. non bisogna utilizzare i primi chilometri del progressivo per scaldarsi; 
  4. il progressivo è un allenamento di qualità e va quindi eseguito senza essere affaticati da allenamenti estenuanti svolti nei giorni precedenti, con precisi riferimenti cronometrici.

Un lavoro evoluto

Tutti questi requisiti fanno del progressivo un allenamento che richiede sensibilità al ritmo. Ai neo-runner sarà utile affrontare in gruppo le prime sedute di progressivo, avendo cura che i ritmi scelti dal gruppo corrispondano ai propri standard di fondo lento, fondo medio e ritmo gara. 

Indietro
Pagina 2 di 2
Avanti

Articoli correlati

Come preparare una gara di 10 km

I consigli su come costruire una condizione solida guidati dallo stimolo per il raggiungimento di un traguardo: una gara di 10 km da affrontare bene. Il successo crescente delle gare di 10 km conferma che si tratta di un obiettivo alla portata di molte persone di tutte le età e condizioni fisiche.Il nostro monitoraggio del […]

Abc del running: come il corpo si adatta alla corsa

L’adattamento alla corsa del muscolo Il muscolo ha una grande capacità di adattamento in relazione al carico applicato sia per quanto riguarda la resistenza all’esercizio sia per quanto concerne il carico assoluto nell’unità di tempo. E’ altrettanto vero che queste capacità si conquistano nel tempo, grazie ad un allenamento mirato e progressivo. Anche le caratteristiche […]

Recupero attivo e corsa rigenerante

Recupero attivo in caso di affaticamento Cos’è dunque la corsa rigenerante? È una tipologia di recupero attivo da inserire sempre il giorno dopo una gara o un allenamento impegnativo. Ma anche in quelle giornate in cui ci si sente scarichi a causa di stress, lavoro o problemi personali. La corsa rigenerante permette al runner di […]