fbpx

Ai Millrose Games di New York due migliori prestazioni mondiali all-time

Di: Diego Sampaolo

La centoundicesima edizione dei Millrose Games all’Armory Track Club ha fatto registrare due migliori prestazioni mondiali all-time nella staffetta 4×800 e nei 300 metri femminili. Il quartetto statunitense della 4×800 formato da Chrishuna Williams, Raevyn Rogers, Charelene Lipsey e Ajée Wilson ha fermato il cronometro in 8’05”89 migliorando il vecchio limite realizzato dalla Russia con 8’06”24 nel 2011. Da sottolineare l’eccellente frazione della medaglia iridata Ajée Wilson cronometrata in 1’58”37. I tempi delle altre frazioni sono stati: Chrishuna Williams (2’05”10), Raevyn Rogers (2h’’0”45) e Charlene Lipsey (2’01”98).

Shaunae Miller Uibo ha eguagliato il record del mondo dei 300 metri della grande Irina Privalova fermando il cronometro in 35”45.

Emmanuel Korir è diventato il terzo ottocentista di sempre sugli 800 metri a livello indoor con 1’44”21 precedendo il talento statunitense Donovan Brazier (1’45”35). Solo Wilson Kipketer e Yuriy Borzakovskiy hanno corso più velocemente di Korir nella storia dell’atletica al coperto. L’allievo del campione olimpico di Seul 1988 Paul Ereng ha battuto il record africano detenuto da Mohamed Aman con 1’44”52.

Nel Wanamaker Mile (gara simbolo del meeting della Gande Mela) Chris O’Hare è diventato il primo mezzofondista britannico a vincere questa competizione dal 1965 fermando il crono in 3’54”14. La giamaicana Aisha Praught Leer ha vinto i 3000 metri in 8’41”10 superando di sei centesimi di secondo la campionessa mondiale dei 3000 siepi Emma Coburn. Margherita Magnani si è ritirata dopo il passaggio al secondo chilometro in 5’59”01. Da sottolineare anche l’ottimo 8’41”60 con il quale Karissa Schweizer ha battuto il record NCAA detenuto dalla grande Jenny Simppson con 8’42”03. Shadrack Kipchirchir si è imposto nei 3000 metri maschili in con 7’45”49.

I risultati clou dei Millrose Games sono stati il 6”48 sui 60 metri di Ronnie Baker, il successo di Murielle Ahouré sui 60m femminili su Tori Bowie in 7”11, il 7”50 di Devon Allen sui 60 ostacoli e la vittoria di Ekaterini Stefanidi nell’asta femminile con 4.71m.

In un altro meeting disputato negli Stati Uniti il portacolori di Grenada Bralon Taplin è diventato il sesto di sempre sui 400 metri indoor con 44”88 sulla pista di College Station, avvicinando di otto centesimi il record nazionale del campione olimpico di Londra 2012 Kirani James. Il nigeriano Divine Odururu (argento ai Mondiali Indoor 2014 a Eugene 2014) ha realizzato il quarto miglior tempo indoor di sempre sui 200 metri con 20”14. Solo Frankie Fredericks (19”92), Wallace Spearmon (20”10) e Christian Coleman (20”11) hanno corso più velocemente nella storia.

Migliore prestazione mondiale sugli 800 metri di Laura Muir

La scozzese Laura Muir ha realizzato la migliore prestazione mondiale indoor degli 800 metri con 1’59”69 sulla pista di Glasgow.

Minimo mondiale per Fofana sui 60 ostacoli

L’ostacolista azzurro Hassane Fofana ha realizzato il minimo per i Mondiali Indoor di Birmingham con 7”69 al meeting svizzero di Magglingen. Con questa prestazione il bergamasco di origini ivoriane è salito al settimo posto delle liste italiane all-time. Lorenzo Perini si è classificato terzo con 7”76 dopo aver corso la batteria in 7”74. Con questa prestazione il vice campione europeo under 20 di Rieti 2013 ha migliorato di due centesimi di secondo il record personale.

Brava Anna Bongiorni a Mondeville

La figlia d’arte Anna Bongiorni si è piazzata al quarto posto sui 60 metri in 7”33 arrivando a sette centesimi dal record personale di 7”26 realizzato lo scorso anno agli Assoluti di Ancona. Christophe Lemaitre si è imposto sui 60 metri in 6”58 dopo aver corso la batteria in 6”57.

Warholm e Ingebrigtsen brillano ai Campionati norvegesi

Il campione del mondo dei 400 metri ostacoli Karsten Warholm ha stabilito la migliore prestazione europea dell’anno dei 400 metri con un eccellente 45”59 in occasione dei Campionati norvegesi indoor. L’altro formidabile talento norvegese Jakob Ingebrigtsen ha realizzato il record europeo under 20 indoor sui 1500 metri con 3’42”75 (migliorando il record dei campionati del fratello Henrik). Il giorno seguente ha stabilito un altro record europeo under 20 sui 3000 metri con 7’56”74.

Sulla pista spagnola di Salamanca Alvaro De Arriba (bronzo agli Europei Indoor di Belgrado 2017) ha realizzato il miglior tempo europeo sugli 800 metri con un ottimo 1’45”43.

Articoli Correlati

maratona
Maratona di Istanbul: la lepre Daniel Kibet vince a sorpresa
Maratona di Francoforte: record di Valariy Ayabei
maratona
Maratona di Lubiana: Chepkirui batte il record del percorso con 2h21’26”
Senbere Teferi
Senbere Teferi batte il record etiope alla Mezza Maratona di Valencia con 1h05’32”
Gemechu e Belihu vincono la mezza maratona di New Dehli
Agenda del runner
Tre primati a Lisbona: record del percorso nella mezza maratona e nella maratona maschile