Giancarlo Colombo

Venerdì il “Zanardi Day” su Sky

“50XRIO” è il film-documentario in cui Alex Zanardi racconta il percorso, tecnico, ma soprattutto emozionale, che lo ha portato ai due ori olimpici 2016, conquistati sulla soglia del cinquantesimo compleanno (Alex è nato il 23 ottobre 1966). Andrà in onda venerdì 11 novembre su Sky Sport 2 HD e Sky Sport Mix HD, in sei diversi passaggi alle ore 8.30, 13, 15.45, 20, 22.45 e 00.45, all’interno dello #SkyZanardiDay e sarà disponibile anche su Sky On Demand. Il film-documentario verrà poi riproposto anche su Sky Uno HD (domenica 13 novembre, alle ore 14.10) e in chiaro su TV8 (al tasto 8 del telecomando) e sarà possibile interagire con il protagonista attraverso l’hashtag #SkyZanardiDay.

“50 X Rio” è stato presentato in anteprima a Milano, al teatro Parenti di via Pier Lombardo, nella serata di martedì 8 novembre. È prodotto dalla Enervit Comunicazione con la regia di Francesco Mansutti (produttore esecutivo FilmArt) sulla sceneggiatura di Giorgio Terruzzi, giornalista e scrittore. Sono 35 minuti montati a un ritmo molto serrato, nei quali scorrono immagini di allenamenti massacranti alternati a primi piani pensosi, dialoghi con il suo preparatore atletico, Francesco Chiappero, con gli altri membri dell’Equipe Enervit, e riflessioni sulla vita formulate dal campione con la sua voce fuori campo.

Perle di “non saggezza” che aiutano a dare il giusto peso ai problemi della nostra vita. La “più runner” di queste considerazioni, sentita da noi di Correre durante l’anteprima: «La fatica restituisce sempre qualche cosa. Il grande sforzo di un attimo non porta a nulla. Se lungo la strada la fatica non ti regala anche piacere, allora vuol dire che stai seguendo più la tua ambizione che la tua vera passione. Se invece andare avanti, sudare, faticare, affrontare una salita, è una cosa che fai semplicemente perché la salita è lì, non c’è bisogno di nessun’altra ragione. Ecco che allora vuol dire che sei spinto dalla passione.».